accedi | registrati | 18-1-2019

L'edificio negli ultimi giorni ha ospitato don Ciotti

Locri, scritte offensive sul Vescovado: «meno sbirri»

di Redazione Web 20/03/2017

D opo la visita di ieri del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, una scritta "più lavoro meno sbirri", è stata tracciata la notte scorsa sul Vescovado di Locri dove risiede il vescovo Francesco Oliva e che in questi giorni ospita don Luigi Ciotti, presidente di Libera, per la manifestazione nazionale della Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.
Ieri Mattarella aveva lanciato un duro monito contro le mafie affermando, tra l'altro, che i mafiosi "non hanno onore".
Le scritte sono state subito cancellate dagli operai del comune di Locri.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative