accedi | registrati | 9-12-2019

Il capo di gabinetto del Ministero dell'Infrastrutture e Trasporti scrive all'arcivescovo di Reggio Calabria - Bova

Aeroporto, Delrio risponde a Morosini: «Ecco il nostro impegno»

di Redazione Web 25/03/2017

Nel mese di gennaio l'arcivescovo di Reggio Calabria - Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini aveva scritto una lettera indirizzata alle massime cariche dello Stato per sollecitare un pronto intervento rispetto alla prospettata chiusura dell'aeroporto dello Stretto.

Una lettera alla quale ha risposto il capo di gabinetto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per conto del responsabile del dicastero, Graziano Delrio.

La missiva ha voluto ripercorrere tutti i fatti recenti che hanno interessato lo scalo compreso l'immediato futuro che vedrà l'avvicendamento tra Sogas e Sacal in attesa della pronuncia del Consiglio di Stato sull'illegittimità del bando Enac che ha affidato la gestione dello scalo reggino alla società lametina.

Da Ministero fanno sapere che "sono state individuate le soluzioni tecniche finalizzate a rendere maggiormente fruibile sotto il profilo strutturale l'aeroporto" e al contempo "sono state individuate alcune soluzioni che nel breve periodo potranno garantire la continuità dei collegamenti da e per l'aeroporto di Reggio Calabria".

In particolar modo, spiega il dirigente ministeriale, si tratta di "oneri di servizio pubblico" a cui farebbero fronte Ministero e Regione Calabria pronti a investire le risorse necessarie.

L'interesse, prosegue la lettera ufficiale, è quello di trovare una "soluzione della crisi che si determinerebbe per l'accessibilità di una importante zona del nostro paese".

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative