accedi | registrati | 19-12-2018

Il sipario del Festival si aprirà sabato 8 aprile

Al via il “Festival delle arti della Magna Grecia”

Cultura tra concerti, workshop, stages con artisti nazionali ed internazionali

di Redazione Web 27/03/2017

La trasversalità della diffusione culturale, in un contenitore in cui per la prima volta differenti forme di comunicazione artistica si fondono in musica, cabaret, danza, teatro, stages, workshop,nel brand identificativo nell’acrononimo FAMAG , “Festival delle Arte della Magna Grecia “. Il progetto è finanziato dall’intervento “Creazione del distretto culturale e relativa programmazione ed organizzazione di eventi di rilevanza nazionale ed internazionale” PISU di Reggio Calabria POR FESR 2007-2013 – PAC Calabria ed è organizzato dell’associazione culturale “Calabria dietro le Quinte”, in partenariato con l’associazione “Kalabria 2001” e il DLF Dopolavoro Ferroviario, con la collaborazione dell’Associazione Sociologi Italiani, del Liceo artistico “Preti – Frangipane “e dell’associazione culturale “L’Elefante”. Il sipario del Festival si aprirà sabato 8 aprile con lo spettacolo teatrale “Romanzo Mitologico” di Battaglia e Miseferi, che al teatro Cilea, festeggeranno per l’occasione i trent’anni di carriera. Un calendario vario, con l’intento degli organizzatori di coniugare la bellezza dei siti cittadini quali il Teatro Cilea, Castello Aragonese, Mura Greche, Corso Garibaldi, Pinacoteca Civica e Parco di Ecolandia con la Fortezza Gullì, che saranno lo scenario per spettacoli di alta qualità e con workshop di cinema, di scenografia,laboratori artistici, workshop di design e stages in cui interagiranno studenti e relatori. L’ampio spazio all’inclusione, nasce grazie anche a diversi laboratori che si svolgeranno nei locali del Liceo Artistico “Preti – Frangipane” ed a stages di sociologia della musica e della comunicazione ,che saranno effettuati presso l’Istituto Tecnico Industriale “Panella – Vallauri “ . Dall’8 aprile al 20 luglio,la città di Reggio Calabria sarà il palcoscenico per attrarre turisti e coinvolgere la gente, con le diverse forme dell’arte, dando spazio anche al cabaret, alla moda ed alla grande musica internazionale. ” Abbiamo cercato di unire diversi tipi di spettacolo ,con il tema della Magna Grecia e dell’evoluzione attraverso la modernità – afferma Giuseppe Mazzacuva responsabile del progetto – con il linguaggio diversificato di teatro,danza,cabaret,musica,sociologia,fumetti, per fare vivere alla gente,alle fasce sociali disagiate ,ai giovani ,agli anziani ed agli studenti con il coinvolgimento delle scuole ,i momenti belli della condivisione attraverso l’arte “. Si aprono i nuovi scenari della trasversalità, in cui tutto interagisce, tra territorio, luoghi d’arte e cittadini ,con il “Festival delle Arti delle Arti della Magna Grecia “ che sarà presentato, in conferenza stampa , lunedì 3 aprile alle ore 10.00, al Palazzo dei Lampadari di Palazzo San Giorgio. Il sipario si aprirà sabato 8 aprile al Teatro Cilea, con lo spettacolo teatrale “Romanzo Mitologico” di Battaglia e Miseferi, che festeggeranno il trentennale della loro carriera. È possibile acquistare i biglietti per l’evento, al prezzo di 5 euro presso il botteghino del teatro Cilea di Reggio Calabria e al numero 0965.312701 Il programma del festival è disponibile sul sito: www.festivalartimagnagrecia.it e sulla pagina Facebook festival delle Arti della Magna Grecia.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative