accedi | registrati | 19-3-2019

Complessa attività di indagine dei Carabinieri

Il business dell'edizia scolastica dei Cordì

di Redazione Web 07/04/2017

15 arresti, tra Locri e Roma, a professionisti e dirigenti pubblici contigui alla cosca di 'ndrangheta dei Cordì. Sequestrati 12 milioni di euro; i reati contestati sono truffa aggravata, abuso di ufficio e frode finalizzata a favorire l'associazione a delinquere di stampo mafioso. Nel mirino degli inquirenti la gestione delle forniture pubbliche al Comune di Locri e alla Provincia di Reggio Calabria. Tra gli immobili sequestrati anche l’istituto statale d’arte “Panetta” e l’istituto professionale statale per l’industria e l’agricoltura (Ipsia) di Locri ritenuti dagli inquirenti totalmente abusivi. I provvedimenti della Dda di Reggio Calabria, emessi al termine di un’indagine avviata nel 2015, vanno a colpire la pletora di "colletti bianchi" al servizio della cosca di ‘ndrangheta Cordì, operante nell’alta provincia jonica-reggina.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative