accedi | registrati | 22-10-2018

La giovane vive a Reggio nella comunità delle suore alcantarine francescane

Suor Marialisa, dalla comunità di Archi alla Veglia con il Papa

«Sono contenta di essere una donna consacrata di questo tempo»

di Redazione Web 10/04/2017

Agenzia Sir

«Sono contenta di essere una donna consacrata di questo tempo» . Lo ha affermato suor Marilisa, una trentenne francescana alcantarina, aprendo la sua testimonianza nel corso della Veglia di preghiera con Papa Francesco nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, in preparazione alla XXXII Giornata mondiale della gioventù ; celebrata domenica 9 aprile a livello diocesano.

La giovane pochi mesi fa ha scritto per l'Avvenire di Calabria, il Settimanale della diocesi di Reggio-Bova, raccontando le tappe fondamentali della sua chiamata. «Mai avrei pensato di diventare suora, di indossare un abito per tutta la vita”, ha raccontato suor Marialisa, anche perché “dopo la cresima ho scelto di non andare più in chiesa» e «quelli che frequentavano la chiesa mi sembravano persone noiose, statiche, prive di interessi. Io cercavo qualcosa di diverso e lo cercavo ovunque».

Ripercorrendo la sua vita, suor Marialisa ha ricordato che, dopo un’esperienza in parrocchia, «ha sentito che davvero c’era un Dio che l' amava per quella che era, così com’ero e ha capito che la vocazione non è altro che una chiamata ad amare in modo radicale». «Senza dei punti di riferimento e delle relazioni dove sperimentarlo non l’avrei mai capito» , ha aggiunto, e rammentando la missione in diocesi con frati e suore ha raccontato che ho chiesto al Signore di poter essere felice anch’io come loro, per la prima volta gli ho detto che non volevo morire nuova di zecca, ma consumata per qualcosa di grande. «A farmi arrendere ci ha pensato un’esperienza vissuta in Albania con le mie suore , ammette» . Poi la decisione di entrare in convento ad Assisi e la professione nel 2013.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative