accedi | registrati | 19-10-2019

Ricercato dal 2014 è stato arrestato nel cuore della Piana di Gioia Tauro

Fine della latitanza per il boss Giuseppe Facchineri

di Federico Minniti 10/04/2017

Dopo tre anni da "primula rossa" finisce la latitanza del quarantasettenne Giuseppe Facchineri ritenuto personaggio apicale dell'omonima cosca di 'ndrangheta operante a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, ma con importanti articolazioni in Umbria, Toscana, Liguria, Piemonte, Lombardia e Valle d'Aosta.
Giuseppe Facchineri è stato arrestato stanotte, intorno alle 3. 45, a Taurianova dagli uomini della locale caserma dei Carabinieri, con l’ausilio dei militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori e dell’8° Nucleo Elicotteri CC di Vibo Valentia.
Facchineri ha numerosi precedenti di polizia per associazione di tipo mafioso, omicidio, strage, rapina, porto abusivo di armi, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, furto aggravato, ricettazione, già sorvegliato speciale.
Si era sottratto alle maglie della giustizia nel 2014, in cui Facchineri fu ammesso a beneficiare degli arresti domiciliari presso l’abitazione di alcuni familiari in provincia di Arezzo. In questo contesto il pregiudicato era riuscito a darsi alla "macchia".
Tre anni di latitanza conclusi con l'arresto di oggi.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative