accedi | registrati | 16-12-2018

Nella chiesa di San Giorgio al Corso saranno celebrate tre liturgie eucaristiche

Oggi Reggio ricorda San Giorgio, il santo patrono

Domani, l’Associazione “Anassilaos” consegnerà i premi “San Giorgio” ad alcuni laici e sacerdoti

di Gaetana Covelli 23/04/2017

Ogni anno il 23 Aprile, a Reggio Calabria così come in tanti altri comuni d’Italia, è festa patronale. Il suo culto a livello generale, per quanto riguarda la chiesa cattolica, risale al IV secolo, visse nel III secolo e morì prima di Costantino, probabilmente a Lydda (presso l’odierna Jaffa in Palestina), secondo alcune fonti nel 303. L’origine dell’antichissimo culto reggino a San Giorgio risale agli inizi dell’XI secolo ed è legato all’episodio che portò Reggio ad infliggere la sconfitta ai saraceni che tormentavano le coste calabresi. Nella Chiesa di San Giorgio al Corso le messe mattutine saranno celebrate alle 9 e alle 11, alle 18.30 la solenne celebrazione presieduta dall’arcivescovo Morosini con il conferimento della Cresima ad alcuni giovani. Domani, dopo la liturgia delle 18.30, l’Associazione «Anassilaos» consegnerà i premi «San Giorgio» ad alcuni sacerdoti e laici.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative