accedi | registrati | 20-9-2017

L’arcidiocesi unita in preghiera attorno al proprio pastore

I Dieci anni di episcopato di Monsignor Vincenzo Bertolone

Consacrato vescovo il 3 maggio del 2007 nella Basilica Vaticana

di Redazione Web 05/05/2017

Il 3 maggio il clero diocesano di Catanzaro-Squillace si è ritrovato assieme al proprio arcivescovo metropolita, Mons. Vincenzo Bertolone, per ricordare il decimo anniversario della sua ordinazione episcopale. Era il 3 maggio del 2007 quando veniva consacrato vescovo nella Basilica Vaticana, per essere pastore e successore degli apostoli in due diocesi di Calabria. Dal 13 maggio del 2007 al 28 maggio del 2011 ha guidato la diocesi di Cassano allo Ionio. Dal 29 maggio del 2011 è alla guida dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, ed è anche presidente della Conferenza Episcopale Calabra. Nel santuario diocesano “Madonna della Grazie” di Torre di Ruggiero, l’Arcivescovo Bertolone, assieme ai suoi primi collaboratori e all’arcivescovo emerito Mons. Cantisani, hanno vissuto un momento di grande fraternità e di preghiera, ringraziando il Signore per questo grande dono con una solenne concelebrazione eucaristica. A nome di tutto il clero, il vicario generale, mons. Gregorio Montillo, ha rivolto a Bertolone un augurio filiale, assicurando una collaborazione sempre più piena a servizio del popolo di Dio, con una particolare attenzione verso gli ultimi ed i poveri, sostenendo i progetti diocesani di carità voluti dall’Arcivescovo con l’erezione dell’”Oasi della misericordia” e del “Boccone del Povero” L’Arcivescovo Bertolone, con grande commozione, ha manifestato la propria gratitudine al Signore per i suoi 42 anni di sacerdozio ministeriale ed i suoi 10 anni di episcopato. Un grande dono che lo configura nella Chiesa come «il grande sacerdote del suo gregge, dal quale deriva e dipende la vita dai suoi fedeli in Cristo». Come ricorda il Concilio Vaticano II: «i vescovi, quali successori degli apostoli, ricevono dal Signore, cui è data ogni potestà in cielo e in terra, la missione di insegnare a tutte le genti e di predicare il Vangelo a ogni creatura, affinché tutti gli uomini, per mezzo della fede, del battesimo e dell’osservanza dei comandamenti, ottengano la salvezza». «Oggi, nel ricordo del decennale della mia ordinazione episcopale - queste le parole di Bertolone - , professo di fronte a voi la mia fede gioiosa in questa chiesa diocesana. Carissimi presbiteri, siate uomini da cuore grande, ricolmi di spiritualità, uomini di grande speranza, chiamati a riscaldare il cuore dei fedeli. Il vostro Vescovo è davanti a voi per segnalarvi la strada più spedita, perché il Risorto si mostri e appaia a ciascuno di voi e nei cuori della gente».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative