accedi | registrati | 25-9-2017

Nuove fragilità nell'età della crescita, ma i genitori se ne accorgono?

I pediatri: «Troppi casi di autolesionismo»

di Redazione Web 11/06/2017

dati allarmanti in arrivo dalla Società Italiana di Pediatria, secondo cui addirittura otto ragazzi su dieci hanno sperimentato forme più o meno gravi di disagio emotivo, nel 15% dei casi sfociato addirittura in gesti di autolesionismo. I risultati preliminari dell’indagine condotta dalla Società Italiana di Pediatria rilevano infatti l’esistenza un disagio emotivo particolarmente diffuso tra i giovanissimi, appunto l’80%, fenomeno nel quale non è indifferente la distanza dalle figure adulte di riferimento, genitori in particolare e docenti. La ricerca è stata condotta in collaborazione con gli uffici scolastici regionali che hanno invitato gli alunni a rispondere ad un questionario informatizzato. A questa richiesta hanno risposto, in circa due mesi, più di 10 mila ragazzi, di età compresa tra i 14 e i 18 anni, provenienti da tutte le regioni italiane. Oltre la metà dei giovani intervistati ha dichiarato di essere stato – sempre, spesso o solo qualche volta – talmente male da non riuscire a trovare sollievo. Non mancano purtroppo dati allarmanti anche sul bullismo. Un adolescente su tre lo ha subito in silenzio, altrettanti lo hanno praticato. Il 12% del campione è stato vittima di cyberbullismo mentre al 33% è capitato di subire atti di bullismo (il 20% raramente, l’8,4% qualche volta, il 3,3% spesso e il 2,1% sempre. Il 68% delle vittime però non ne ha parlato

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative