accedi | registrati | 10-7-2020

Terza edizione del bando promosso dalla Fondazione con il Sud

Selezionati 17 progetti rivolti al non profit del Sud

di Redazione Web 13/06/2017

Sono 17 i progetti selezionati con la terza edizione del Bando Beni Confiscati, promosso dalla Fondazione con il Sud in collaborazione con la Fondazione Peppino Vismara e rivolto alle organizzazioni non profit meridionali, per un totale di quasi 7 milioni di euro. Le iniziative permetteranno l’avvio o il rafforzamento di attività di economia sociale (ristorazione, ricettività, agricoltura, artigianato, etc.) su terreni ed edifici confiscati alle mafie, capaci di offrire servizi al territorio e opportunità di inclusione socio-lavorativa per persone svantaggiate. Gli interventi coinvolgono complessivamente oltre 140 organizzazioni tra associazioni, cooperative sociali e altri soggetti del terzo settore, enti pubblici, privati. Saranno 6 in Campania, 4 in Calabria, 5 in Sicilia e 2 in Puglia e saranno sostenuti complessivamente con circa 6,8 milioni di euro (una media di 400mila euro a progetto) grazie al contributo di circa 2 milioni di euro della Fondazione Vismara.

In Italia i beni immobili confiscati sono 23.576, concentrati soprattutto in sei regioni (Sicilia 43,51%, Campania 12,76%, Calabria 12%, Puglia 9,46%, Lazio 7,02%, Lombardia 6,88%). Non sono disponibili, però, dati certi sul numero di beni utilizzati, non va meglio sul fronte delle aziende confiscate: su 3.585 solo una decina sono date in gestione a cooperative di dipendenti, mentre la stragrande maggioranza resta in carico all’Agenzia nazionale per i beni confiscati che non ha ancora deciso la destinazione.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative