accedi | registrati | 19-4-2019

Dopo il botta-e-risposta tra il Comune di Reggio Calabria ed alcune associazioni

Aterp Calabria, la nota: «Pronti a firmare il protocollo»

di Redazione Web 19/06/2017

di Ambrogio Mascherpa * -Apprendiamo, con piena soddisfazione, dell’incontro svoltosi, nei giorni scorsi, a Reggio Calabria, tra la Prefettura di Reggio Calabria e le associazioni degli inquilini ed assegnatari in ordine alla necessità di procedere ad azioni di contrasto e prevenzione al fenomeno delle occupazioni abusive negli insediamenti di edilizia residenziale pubblica.
Garantiremo il pieno sostegno a tutte le attività propedeutiche necessarie ed assicureremo, senza riserve, la nostra presenza ad ogni modalità e procedura che si rendesse necessaria per assecondare tale ambizioso e positivo obiettivo.
Siamo grati, pertanto, a tutti i soggetti che hanno partecipato all’incontro, che segna un altro passaggio importante per riportare legalità e rispetto delle regole laddove, per troppo tempo, è stata tollerata l’illegalità diffusa; le positive esperienze di questi ultimi mesi rafforzano l’intento di proseguire e continueremo a sollecitare i Comuni maggiormente colpiti da tale, triste fenomeno perché concorrano, insieme a noi ed alle Forze dell’Ordine a restituire certezze dei diritti e delle regole in ogni realtà dove occupazioni abusive hanno leso anche i diritti dei legittimi aspiranti assegnatari.
Non senza significato, nei mesi scorsi, abbiamo sollecitato alcuni Comuni, tra i quali Reggio Calabria, per attivare ogni azione, in analogia a quanto già messo in atto a Catanzaro e Lamezia Terme, per “esportare” una modalità che è divenuta anche oggetto di attenzione nazionale da parte degli organismi associativi nazionali degli enti di edilizia residenziale pubblica perché ritenuta “buona pratica” e per la quale, non finiremo mai di sottolinearlo, siamo grati alle Prefetture che si sono già attivare ed alle Forze dell’Ordine che hanno, ancora una volta, fornito esempio di generosità straordinaria.

* Commissario straordinario Aterp Calabria

Partecipa alla discussione

Esegui il login

luca montalbetti 15/12/2017 07:04

Si parla tanto di occupazioni abusive, ma chi abusivamente occupa una casa lo fà per abitarci sicuramente in modo inlegale ma per abitarci. La cosa che è fuori controllo non credo che sia il fenomeno dell'ocupazione abusiva, tanto è sempre esistita. Ma occupare negozi commerciali, garage, box e tant'altro da persone che hanno vinto un inregolare asta bando. E che non versano nessuna fitto,nessuna tassa ne di spazzatura ne di acqua, niente di niente. Chissa quando si parlerà di questo fenomeno. Credo mai sono tutti accondiscendenti, in primis coloro che chiamano per avvertire le poche persone dei bandi in corso.

Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative