accedi | registrati | 19-12-2018

Dal 27 agosto al 23 settembre presso la galleria d’arte Toma

L'artista calabrese Domenico David espone a Reggio

La mostra a cura di Marta Toma è realizzata in collaborazione con la Galleria Antonio Battaglia di Milano

di 16/08/2016

Dal 27 agosto al 23 settembre 2016, la Galleria Arte Toma è lieta di ospitare per la prima volta a Reggio Calabria una personale dell’artista Domenico David, dopo la partecipazione alla sezione calabrese del Padiglione Italia nell’ambito della 54° Biennale di Venezia ospitata nel 2011 a Villa Zerbi. La mostra a cura di Marta Toma e realizzata in collaborazione con la Galleria Antonio Battaglia di Milano, presenta in anteprima un corpus di opere inedite realizzate appositamente per l’occasione. La recente produzione dell’artista è il risultato di una ricerca seriale che si concentra sulle infinite possibilità della luce artificiale, protagonista indiscussa dei suoi notturni “a basso voltaggio”. Fasci di radiazioni elettriche scolpiscono con freddezza chirurgica i volumi monumentali, che come forme compatte e impenetrabili dominano la scena. Miraggi che emergono dall’oscurità, costruzioni monolitiche, geometriche e razionali, i cui profili sono scontornati da una luce temperata che si riverbera nella composizione. Questa dialettica di luci e ombre trasfigura la visione in rivelazione come in un sogno lucido: unico vademecum dell’artista è l’intuizione che muove da una sicura ricerca dell’essenziale. Una poetica dell’esclusione che dà vita ad una pittura “rigenerata” e depurata dal superfluo, in cui la presenza umana è obliata nella contemplazione della materia. La mostra a ingresso libero sarà inaugurata sabato 27 agosto alle ore 18.30 alla presenza dell’artista e sarà visitabile fino al 23 settembre (da lunedì a sabato 09-13/16.30-20.30; chiuso domenica e lunedì mattina), presso la Galleria Arte Toma di Reggio Calabria (Via Giudecca 23-27/A, 89125 RC | tel/fax +39 096524883 | galleria.artetoma@libero.it | www.galleriaartetoma.it). Domenico David (Stalettì - CZ, 1953), vive e lavora a Milano dove è docente all’Accademia di Belle Arti di Brera. Sin dagli anni ottanta opera nel solco di una rivoluzione iconografica, a fianco di alcuni dei più celebri protagonisti della scena emergente milanese e torinese. Ha esposto in Italia e all’estero in numerose personali e collettive (Milano, Torino, Lugano, Venezia, Innsbruck, Berlino, Londra, Istanbul, Pechino, Los Angeles). Si sono interessati del suo lavoro Luciano Caramel, Edoardo Di Mauro, Flaminio Gualdoni, Luca Beatrice, Enrico Gariboldi, Elena Pontiggia, Alessandra Redaelli, Vera Agosti. L’ingresso è libero dalle 09.00-13.00 / 16.30-20.30

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative