accedi | registrati | 18-11-2017

L’evento si è svolto nel magnifico Parco Nazionale della Sila

Meeting del Movimento Apostolico, presenti oltre 1000 giovani

«Un mondo migliore si costruisce anche grazie a voi», con queste parole del Papa i partecipanti sono stati introdotti nella giornata di preghiera

di Redazione Web 07/08/2017

Il centro visita “A. Garcea” di Villaggio Mancuso, nel Parco nazionale della Sila (Taverna), ha ospitato sabato 5 agosto il “III Meeting dei giovani – Gim 2017” del Movimento Apostolico. Presenti oltre mille giovani provenienti dalle sedi della Calabria e da alcune sedi italiane ed estere. A guidare l'appuntamento il pensiero di Papa Francesco scritto nella lettera ai giovani in vista del Sinodo: «Un mondo migliore si costruisce anche grazie a voi». È toccato al presidente del Movimento Apostolico, Cesare Rotundo, accogliere tutti i convenuti, portando i saluti della fondatrice Maria Marino, alla quale è stato dedicato un forte applauso. Un saluto è stato rivolto anche a colei che ha inaugurato i meeting annuali dei giovani, la dott.ssa Cettina Marraffa, autrice anche di tanti musical e opere sacre.

A seguire i saluti della segretaria centrale, Anna Maria Mazza, dell'assistente ecclesiastico diocesano, don Francesco Brancaccio, e dell'assistente ecclesiastico regionale, don Gesualdo De Luca, che ha reso presente la vicinanza e la preghiera anche dell'Arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, Mons. Vincenzo Bertolone. Tra le istituzioni presenti anche il sindaco di Taverna, Sebastiano Tarantino, il Comandante dei Carabinieri del reparto Biodiversità di Catanzaro, Colonnello Nicola Cucci, accompagnato dal Capitano Angelo Roseti. Il suggestivo paesaggio naturale del Parco nazionale della Sila piccola ha saputo regale a tutti i presenti ore di gioia e di fraternità avvalorate dalla preghiera, guidata da don Michele Fontana, e dalla riflessione dettata da don Davide Marino, che ha approfondito il tema del meeting accogliendo anche le domande da parte dei presenti.

Un dialogo sulla fede che ha invitato i futuri protagonisti del domani a riscoprire la centralità di Cristo, Colui che ha sempre qualcosa da dire al cuore dell'umanità attraverso la sua Parola di amore. A tutti è stato rivolto un invito a saper valorizzare i doni ed i talenti nella luce del Signore, per poter fronteggiare le difficoltà ed allontanare i peccati che, troppo spesso, soffocano la costruzione di un mondo migliore, dove i giovani devono essere i veri protagonisti. Un cammino possibile che deve conoscere progettualità, impegno e sacrificio, e discernimento. Un messaggio di speranza che i giovani hanno assaporato anche attraverso i testi e le musiche del cantautore don Franco Bruno, presente all'evento. Nel pomeriggio il meeting è proseguito con l’animazione e il concerto preparato dai giovani. Per il Movimento Apostolico, che porta avanti dal 1979 il carisma di “ricordare la Parola del Signore al mondo che l'ha dimenticata”, i giovani rappresentano la speranza della Chiesa, i soggetti attivi ed i veri protagonisti dell’evangelizzazione.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative