accedi | registrati | 20-11-2017

Il sindaco Giuseppe Falcomatà con l'assessore all'istruzione Anna Nucera ed il Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza Antonio Marziale

Falcomatà apre l'anno scolastico alla Don Bosco di Pellaro [FOTO]

di Redazione Web 14/09/2017

A Pellaro suona la prima campanella dell'anno. Il sindaco Giuseppe Falcomatà con l'assessore all'istruzione Anna Nucera ed il Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza Antonio Marziale hanno accolto i ragazzi nel loro primo giorno in classe.

Di seguito il messaggio del Primo Cittadino agli studenti:

«Il primo giorno di scuola è sempre carico di emozioni e ricordi intensi, a volte anche ansie, è un giorno che ne contiene tanti, perché vi rende nuovamente protagonisti della vostra crescita e formazione, di tante scoperte e sfide che affronterete nel corso dell’anno».

Con queste parole il sindaco Giuseppe Falcomatà si rivolge ai ragazzi che domani ritorneranno sui banchi scolastici, definendoli, così come già fatto martedì scorso in Cattedrale, in occasione della offerta del cero votivo dell’amministrazione comunale: «il bene più prezioso della città».

Continua Falcomatà: «Ricominciare la scuola è riprendere con rinnovato impegno l’itinerario che conduce, attraverso la preziosa avventura dell'educazione e della formazione, allo sviluppo delle proprie competenze e capacità. Vivete e godete di questo tempo fino in fondo».

«Non c'è futuro senza una scuola che porti avanti questo compito – dichiara il sindaco – la missione stessa disegnata nella nostra Costituzione: fare della scuola un luogo aperto a tutti, sempre».

Prosegue il messaggio del Primo cittadino:

«Per rendere effettivo il diritto allo studio, con grande impegno da parte di tutta l’amministrazione comunale, abbiamo lavorato sodo per rimuovere per quanto possibile, gli ostacoli che negli anni hanno reso difficile avviare i percorsi educativi nelle migliori condizioni e rendere gli istituti scolastici più sicuri e accoglienti.

Penso agli investimenti sull’edilizia scolastica e sulle mense, all’integrazione sociale e formativa dei ragazzi disabili attraverso gli assistenti educativi – continua Falcomatà - insieme a tutti i provvedimenti relativi al diritto allo studio e diretti al contrasto dei fenomeni di dispersione scolastica».

Da qui, uno specifico invito:

«A voi ragazzi chiedo il coraggio di volare e di osare nell’affrontare i percorsi formativi che avete scelto grazie alla sicura guida dei vostri insegnanti. A voi genitori e a voi famiglie, che seguite i vostri figli con attenzione e cura, di sentirvi coinvolti e protagonisti nel percorso di rinascita e progettualità che attraverso la loro crescita arricchisce la nostra città».

Nel salutare tutto il personale ausiliario e amministrativo, indispensabile: «affinché ogni istituto scolastico possa funzionare, offrendo le condizioni di un ambiente favorevole allo studio e nuove progettualità» il sindaco Giuseppe Falcomatà conclude con un augurio speciale:

«Un augurio particolare va ai piccoli e alle insegnanti dei nostri asili nido e delle scuole dell’infanzia comunali e a tutti coloro che per la prima volta mettono in spalla lo zaino della scuola, con la speranza che sorridenti o con qualche lacrimuccia, tutti possano mantenere sempre alta la fiducia verso il futuro che li attende. A tutti voi insegnanti gli auguri più cari - conclude il sindaco- di realizzare il compito più importante, custodire la passione dei nostri ragazzi».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative