accedi | registrati | 12-12-2019

Gli amaranto di mister Maurizi affrontano i lucani di Auteri

Reggina di scena stasera al 'Granillo' contro il Matera

di Enzo La Piana 16/09/2017

I quattro punti conquistati nelle ultime due gare, oltre il passaggio al turno successivo di Coppa Italia, con la vittoria per 0-2 in quel di Rende, conquistato dalle seconde linee - si fa per dire - scese in campo al Lorenzon, sono griffati Agenore Maurizi. L’ultima gara di campionato in quel di Pagani che ha fruttato il primo punto in trasferta della stagione appena iniziata, ha messo in risalto l’imprescindibilità di Bianchimano, con Sparacello non ancora al top, al contrario di un positivo Sciamanna, che ha capitalizzato al meglio le due occasioni avute nelle ultime due gare. In attesa di conoscere i tempi di recupero della punta ex Milan, il mister amaranto, dovrà trovare soluzioni alternative per quello che riguarda il reparto offensivo.Tenendo conto delle caratteristiche dell’avversario, si potrebbe rivedere - così come a Pagani - un Porcino, terzino fluidificante a ridosso delle due punte, con Solerio - in crescente condizione di forma nel derby di Coppa contro il Rende - impiegato come esterno basso, mosse queste da non sottovalutare. Il tecnico di Colleferro, che in vista della gara contro il Matera, ha deciso di completare la preparazione a porte chiuse, potrebbe avvalersi del ritorno di Laezza, tenendo conto di avere a disposizione elementi duttili come Fortunato e Garufi, un Tulissi in più da impiegare in fase offensiva e De Francesco. sempre più confermato in cabina di regia, faro nel dettare i tempi di gioco della squadra. Le alternative e le soluzioni da poter adottare anche a gara in corso dunque non mancano, ma contro il Matera, gli amaranto dovranno dimostrare che la vittoria sul Catanzaro ed il pari conquistato in terra campana in campionato, non sono una casualità.


L'avversario di oggi: il Matera

I lucani, sono accreditati a disputare un campionato di “prima fascia “ nonostante nelle prime tre giornate, siano arrivati quattro punti, ridotti a tre dalla penalizzazione di un punto. Un bottino non molto ricco per Stendardo e compagni, che hanno affrontato Akragas e Cosenza in casa, ottenendo una vittoria ed un pareggio, perdendo poi a Lentini contro la Leonzio.  Il sodalizio lucano, ha mantenuto una squadra dal tasso qualitativo decisamente alto. Sono arrivati  lo sloveno Golubovic e l'esperto  Tonti ex Latina. Confermati i difensori Scognamillo e Mattera, mentre il  reparto difensivo è stato rinforzato con l’ arrivo di Stendardo . In mediana, dal Lecce è arrivato in prestito Maimone (ex  Melfi e Reggina) mentre il reparto avanzato è stato completato con gli inserimenti dell’ argentino Corado, Giovinco (dal Catanzaro) e Dugandzic dalla Ternana.  A confermare le ambizioni della squadra del presidente Columella, dal  mercato degli svincolati, è arrivato il  centrocampista Francesco Urso, classe 1994, nelle ultime due stagioni in forza al Vicenza, un colpo importante per   il centrocampo materano, che assume così ulteriore consistenza. In vista della gara del Granillo, il tecnico di Floridia - secondo quanto appreso dal situo ufficiale del club - ha a disposizione quasi tutta la rosa. Contro la Reggina, l'esperto Auteri, cercherà  punti pesanti, visto che una sconfitta  rischierebbe di aprire altri scenari.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative