accedi | registrati | 21-11-2017

Dura nota del forum provinciale dinnanzi al «sostanziale immobilismo delle inadempienze» degli Enti

Il Forum Terzo Settore: Asp e Comuni «affossano» i servizi

di Redazione Web 07/11/2017

Venerdì 3 novembre si è riunito il Comitato di Coordinamento del Forum del Terzo Settore di Reggio Calabria per discutere del sostanziale immobilismo delle inadempienze di ASP e Comuni che stanno mettendo in ginocchio le diverse organizzazioni che operano nel campo dei servizi sociali e sanitari sia in ambito cittadino che in ambito metropolitano.

All’incontro sono stati invitati alcuni rappresentanti del tavolo regionale che ha seguito la riforma del Welfare e i portavoce degli altri Forum territoriali dell’Area Metropolitana.

L’elenco dei problemi irrisolti è lungo: già dal primo di luglio di quest'anno, infatti, i comuni  non consentono agli enti gestori di fatturare i servizi, comunque resi, passati alle loro competenze. Dalla stessa data non hanno adottato provvedimenti autorizzativi di ricovero presso le strutture accreditate lasciando agli enti la responsabilità dell'accoglienza degli ospiti che sono diventati, di fatto, dei fantasmi. Ancora non sono stati istituiti gli Uffici di Piano per come stabilito dagli allegati alla DGR 449/16 né il comune di Reggio Calabria ha mai provveduto a convocarlo. Questo immobilismo penalizza oltremodo gli utenti, le organizzazioni, le comunità territoriali nel loro complesso.  

In ambito sanitario la condizione è altrettanto grave: i ricoveri presso le strutture psichiatriche sono bloccati da oltre un anno e mezzo, dipendenze e cure domiciliari lamentano ritardi ormai insopportabili nel pagamento delle spettanze agli enti erogatori, l’ASP non ha ancora approvato il documento di Rete Territoriale necessario per una seria programmazione dei servizi sul territorio.

All’elenco dei ritardi si è aggiunta anche la Regione che non ha ancora completato l’iter della Riforma con l’approvazione dell’ultimo tassello mancante.

Tutto ciò nel totale disinteresse di coloro che hanno responsabilità istituzionali e con i quali si fa fatica anche a interloquire. E come sempre, a pagarne il prezzo più salato sono i più deboli: minori, persone con disabilità, anziani, malati mentali.

Il Forum del Terzo Settore intende portare a conoscenza i cittadini della condizione di abbandono in cui versano le politiche sociali e sanitarie nell’area metropolitana e anticipa che già sta portando avanti una serie di iniziative indirizzate agli enti competenti e finalizzate a scrostare gli ingranaggi che non consentono, per ragioni diverse, a uomini e donne di questo territorio di godere del diritto all’assistenza a alla salute.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative