accedi | registrati | 16-12-2017

L'intervento dell'arcivescovo di Reggio Calabria - Bova in occasione della conferenza di presentazione

Colletta Alimentare, Morosini: «Date ai poveri, vi arricchirà»

di Redazione Web 17/11/2017

Torna anche quest'anno e bussa alle porte del cuore di ciascuno di noi l'invito della Fondazione Banco Alimentare ad aderire alla 21 Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, che vedrà coinvolti nella sola nostra provincia oltre 600 volontari che saranno presenti , sabato 25 novembre, in circa 100 supermercati che hanno aderito all'iniziativa. La manifestazione è stata presentata in un incontro affollato svoltosi ieri, giovedì 16 novembre, presso il salone della Parrocchia del SS.Salvatore a Reggio Calabria, al quale hanno partecipato mons. Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria e Federico Bassi, responsabile nazionale della GNCA. Nell'introdurre i lavori, il presidente del Centro Servizi al Volontariato di Reggio Calabria, Giuseppe Bognoni, ha fatto presente la realtà drammatica ed allarmante delle tante forme di povertà che stanno emergendo e la necessaria accoglienza di queste forme di bisogno, come richiama il Papa con l'istituzione della Giornata Mondiale dei Poveri. Un ruolo importante , "una prima porta a cui bussa chi è in difficoltà", ha continuato Bognoni, è sempre stato il mondo del volontariato, i centri di ascolto della Caritas , in un momento in cui anche il sistema welfare è quasi inesistente. "Dare ai poveri quod supe est, non il superfluo, ma ciò che è sopra il piatto, dategli qualcosa che è importante per voi", questo il messaggio lanciato da mons. Morosini. Ed inoltre, mons. Morosini si è soffermato sull'importanza di coniugare esigenza di condivisione con uno stile di vita basato sulla sobrietà, che significa non volere tutto e subito, ma rispettare gli altri e le cose, ed infine ha sottolineato come "la carità è quella virtù che mai possiamo mettere da parte per costruire una società più umana", invitando tutti a vivere questo di carità nella consapevolezza di essere accanto agli altri.

"La giornata nazionale della Colletta alimentare è uno sguardo attento alla realtà - ha affermato nel suo intervento, Federico Bassi - che quotidianamente interpella ciascuno, è un gesto che ci richiama a condividere i bisogni per condividere il bisogno della vita". Un gesto semplice e alla portata di tutti, ha continuato Bassi, carico di speranza e di solidarietà. Sabato 25 novembre sarà possibile donare parte della propria spesa nei supermercati coinvolti , per costruire tutti insieme una rete di umanità operosa accanto alle persone indigenti.

La vita riparte da un dono, è stato rimarcato nei vari interventi : è uno sguardo amico, è la mano tesa dei tanti volontari che, riconoscibili dalla classica pettorina gialla indossata, si impegnano a raccogliere generi alimentari non deperibili (legumi, tonno, olio, omogeneizzati,..) per poi ridistribuirli nelle strutture caritative (centri ascolto ,mense,..) presenti sul territorio e che mensilmente ricevono dal magazzino di Reggio Calabria del Banco Alimentare prodotti per aiutare chi ha bisogno.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative