accedi | registrati | 21-8-2019

Lo compongono Demetrio Marino, Paolo Brunetti e Francesco Gangemi

Reggio, nasce il gruppo consiliare IDeM

Presentato a Palazzo San Giorgio alla presenza del Sindaco Giuseppe Falcomatà

di Federico Minniti 30/08/2016

Nuovo gruppo consiliare al Comune di Reggio Calabria: Demetrio Marino, eletto in Forza Italia, Paolo Brunetti, eletto in A Testa Alta e Francesco Gangemi, eletto in Reset, hanno dato vita a IDeM, Identità Democratica e Metropolitana. Ieri la presentazione a Palazzo San Giorgio. I tre firmatari di un documento politico hanno così spiegato le motivazioni di questa nuova compagine politica: «La città di Reggio Calabria ha avviato un percorso storico dal quale non si torna indietro e che proietta il nostro territorio su palcoscenici europei ed internazionali: la Città Metropolitana. Questa sfida va affrontata - spiegano - con una classe politica autorevole, matura e capace di leggere nelle pieghe di un territorio che chiede a gran voce dignità di rappresentanza». I tre oggi ricoprono ruoli delicati nell'attuale maggioranza di Giuseppe Falcomatà: Paolo Brunetti è il delegato al servizio idrico, mentre Francesco Gangemi rappresenta il comune in seno alle società partecipate. Per Demetrio Marino incarico politico essendo uno degli eletti al Consiglio Metropolitano. «In questo senso, la voce dei territori può essere interpretata anche attraverso l’esperienza di chi, proprio sul territorio, attraverso le sue articolazioni istituzionali, si è formato. L’esperienza delle Circoscrizioni, - dicono i tre di cui Marino e Brunetti sono stati presidenti degli ex municipi periferici di Gallina e Condera - infatti, è stata per molti una palestra utile a conoscere l’importanza dell’orizzonte quotidiano. Calare tutto questo in una dimensione metropolitana, significa trasportare questa esperienza nel nuovo mondo che vogliamo costruire. Servono nuovi occhi, ma serve lo spirito di servizio di chi si è formato sul campo». «Il Gruppo consiliare “Identità Democratica e Metropolitana” nasce per avere un approccio e un linguaggio nuovo rispetto al modo con cui trattare e risolvere i problemi del nostro territorio ma anche per tradurne le potenzialità in concrete occasioni di sviluppo. Riteniamo necessario costituire un gruppo politico volto a sostenere il lavoro finora svolto dall’amministrazione comunale, contribuendo ancor più incisivamente a tradurre gli obiettivi prefissati dall’intera compagine amministrativa in azioni concrete per il territorio. Riteniamo utile, dopo ventidue mesi di mandato amministrativo, fare il punto sugli obiettivi raggiunti e su quelli ai quali dare attuazione, stabilendo le giuste priorità in ragione delle ricadute economiche attese. Questo laboratorio politico - concludono - non è, pertanto, circoscritto ai confini comunali ma guarda con consapevolezza anche al territorio metropolitano».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative