accedi | registrati | 22-1-2018

Inaugurata il 20 dicembre alla presenza dell'arcivescovo Morosini

Flomaria Muri, la mostra che narra le antichità di Fiumara

di Redazione Web 29/12/2017

Il 20 dicembre, alla presenza dell’arcivescovo monsignor Giuseppe Fiorini Morosini e del sindaco di Fiumara di Muro, dottor Stefano Repaci, si è svolta, nella chiesa dell’Immacolata Concezione di Fiumara di Muro, l’inaugurazione della mostra Flomaria Muri.

Percorsi di storia religiosa e civile. Un antico feudo calabrese attraverso documenti d’archivio. Ideata dall’arciprete di Fiumara, don Giuseppe Repaci e realizzata graficamente da Rocco Grillo, l’esposizione è stata curata da un team di studiosi, coordinati da Maria Pia Mazzitelli, direttore dell’Archivio storico diocesano di Reggio Calabria-Bova con l’intento di diffondere la conoscenza dell’antico territorio di Fiumara e di ampliare e corredare la documentazione già edita nel volume pubblicato da mons. Musolino nel 2003.

L’esposizione è articolata in 9 pannelli che partendo da un percorso storico che tratta le origini di Fiumara di Muro, la formazione del centro abitato, la storia di Fiumara di Muro durante il periodo della monarchia Sveva, la successiva formazione della baronia in mano a Ruggero di Lauria, il periodo aragonese e angioino e le alterne vicende che hanno determinato il passaggio del feudo di Fiumara nei domini della famiglia Ruffo fino all’eversione della feudalità, si sofferma poi sullo studio della chiesa dell’Immacolata Concezione nel borgo Terra, dalla prima notizia del 1481 fino allo stato attuale con un’analisi dettagliata dell’architettura della Chiesa dopo la ricostruzione del 1784 e l’illustrazione dei vari interventi di manutenzione che nei secoli sono stati necessari fino all’epoca attuale a cui segue lo studio delle suppellettili sacre e delle Sacre immagini conservate nelle chiese del territorio di Fiumara sia ciò che si è salvato dalla distruzione del tempo, sia ciò che è andato perduto e di cui è rimasta solo la testimonianza nei documenti d’archivio.

L’esposizione prosegue con la storia della Comuneria dei preti di Fiumara dalle origini medievali alla fine del XIX secolo. Il percorso storico s’intreccia con la trattazione delle Congreghe, compiendo, poi, un viaggio nel centro abitato di Fiumara attraverso i cinque rioni e le loro principali chiese. Chiude la mostra uno studio dedicato ai due principali ordini religiosi che hanno segnato tanto profondamente la vita di Fiumara: Cappuccini e Domenicani. E’ delineata brevemente la storia dei due complessi monastici esistenti dal XVI secolo a Fiumara, della loro permanenza fino alla chiusura.

La mostra è aperta dal 20 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018 in modo particolare durante i giorni del Presepe Vivente 26-30 dicembre 2017 e 6 gennaio 2018 dalle 0ore 17.00 alle ore 20,00.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative