accedi | registrati | 23-4-2018

Entra nel vivo la preparazione alla Gmg di Panama

Il lungomare di Panama City ospiterà gli eventi salienti

di Mimmo Muolo 04/01/2018

Il conto alla rovescia è partito da tempo, ma adesso che all’appuntamento manca poco più di un anno (dal 22 al 27 gennaio 2019, le date già fissate), la preparazione della Gmg di Panama è entrata davvero nel vivo. Scelti logo e inno, aperta la pagina web e già attivi i social media, in questo mese di gennaio cominceranno le iscrizioni. Gli organizzatori si aspettano almeno 300mila iscritti, ma l’esperienza delle precedenti Giornate dimostra che la cifra è sempre prudenzialmente approssimata per difetto. Nei giorni finali, poi, di solito le presenze si incrementano esponenzialmente.

Intanto è stato già definito il luogo in cui si terranno gli eventi centrali. Il lungomare di Panama City ospiterà la Messa di apertura, l’accoglienza del Pontefice, la Via Crucis del venerdì, la veglia del sabato e la Messa finale di domenica 27 gennaio. E sono stati definiti i gemellaggi pre-Gmg (i giovani oltre che a Panama saranno ospitati dalle diocesi di Costa Rica e Nicaragua), i siti delle catechesi (saranno allocate nelle 100 parrocchie di Panama, nelle palestre e nelle sale riunioni delle scuole) e le linee guida dell’ospitalità (i ragazzi alloggeranno nelle famiglie e in scuole pubbliche e private). Insieme con il Comitato organizzatore locale lavora, per le materie di propria competenza, sottolinea il segretario esecutivo della Giornata, è in costante collegamento con il governo di Panama che ha istituito un apposito ufficio per la Gmg, onde assicurare – tra le altre cose – la mobilità e la sicurezza dei pellegrini e degli abitanti.

L’arcivescovo José Domingo Ulloa Mendieta, ha ricordato di recente in un’intervista ad Avvenire i quattro pilastri della preparazione pastorale: salvaguardia del Creato, Sinodo, servizio, santità. Otto saranno i santi protettori: il beato Oscar Arnulfo Romero, san Martin de Porres, san Juan Diego, santa Rosa da Lima, san Giovanni Bosco, la beata Suor Maria Romero e san José Sanchez del Rio.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative