accedi | registrati | 16-12-2018

A Piazza Camagna dal 10 al 13 settembre tra adorazione perpetua, ascolto e preghiera

La "Tenda della Misericordia", varca anche tu la Porta Santa

L'iniziativa portata avanti dal Movimento del Rinnovamento nello Spirito è sostenuta dall'Ordinariato Militare d'Italia

di Gaetana Covelli 02/09/2016

L’anno del Giubileo della Misericordia apre le porte a tutti. Continuano le iniziative nelle diocesi d’Italia con particolare attenzione all’accoglienza, alla preghiera, all’ascolto. La Chiesa, ad ogni livello, raccomanda la pratica dell'Adorazione Eucaristica. Questa liturgia avviene con la presenza dell'Ostensorio che contiene il Santissimo, rappresentato da un'ostia consacrata in precedenza. Il movimento del Rinnovamento dello Spirito, in collaborazione con l’Ordinariato Militare per l’Italia sta portando avanti l’esperienza della “Tenda della Misericordia”. Si tratta di un tempo prolungato nella preghiera davanti al Santissimo Sacramento, con la possibilità di accostarsi al sacramento della riconciliazione. In ogni regione si sceglie una città dove piantare la “Tenda”, luogo simbolico per accogliere quanti desiderano vivere nel silenzio e nell’ascolto. Per la Calabria è stata scelta la città di Reggio e dal 10 al 13 settembre, a Piazza Camagna, è possibile partecipare all’adorazione perpetua e alla santa messa che verrà celebrata tutti i giorni alle 20.30. Inoltre, saranno a disposizione sacerdoti disponibili per le confessioni. All’iniziativa hanno preso parte anche l’Amministrazione Comunale che offre la Piazza, l’Arcidiocesi, la Consulta diocesana delle aggregazioni laicali e l’esercito italiano che fornirà la Tenda dell’accoglienza. Un tempo prezioso, dunque, in cui riflettere sulla misericordia, dono per la vita dell’uomo in particolare in questo anno del Giubileo. Siamo tutti chiamati a varcare quella Porta di salvezza e di consolazione nell’abbraccio benedicente con il Padre misericordioso. Giovani e meno giovani attraversati da stati di disorientamento, di paura, di sconforto, di dolore, uomo o donna che sia, Gesù è lì che ci aspetta per un incontro concreto. Adorare è lasciarsi amare da Dio per imparare ad amare gli altri.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative