accedi | registrati | 23-4-2018

Sarà presieduta da monsignor Iachino, alle 19 presso la Chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano

Bocale ricorda monsignor Barberi, oggi la concelebrazione

di Redazione Web 07/02/2018

Si terrà, oggi, 7 febbraio, alle 19 presso la Chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano in Bocale, la solenne concelebrazione - presieduta da monsignor Antonino Iachino - in ricordo dei 30 anni dalla morte di monsignor Barberi, parroco della periferia cittadina dal 1952 al 1988, proprio il 7 febbraio di quell'anno tornò alla casa del Padre. Dopo la liturgia eucaristica sarà inaugurata la mostra documentale sulla vita di monsignor Barbieri nel salone parrocchiale di Bocale.



Pubblichiamo, integralmente e per la prima volta in formato digitale, il testamento spirituale di monsignor Barberi:

Valanidi Oliveto 14 maggio 1940

Vergine Maria Madre di Gesù, fateci santi.

Nel nome del Padre, del F. e dello Sp. Santo.

Sian lodati Gesù e Maria sempre, sempre, sempre.

Mio pensiero predominante è “render moltissime grazie a Gesù per mezzo del Cuore Immacolato di Maria SS.ma. A Gesù Eterno Sacerdote che, senza alcun mio merito, mi volle ‘alter Christus’ e ‘toto corde’ domando perdono per tante infedeltà ed inesattezze e imperfezioni, nel delicato ufficio di guida delle anime verso la vetta radiosa della perfezione evangelica.

Domando perdono al Ven.le Presule S.E. Mons. Montalbetti, che mi voleva molto e molto bene e lo veneravo. Domando perdono ai Ven.li Superiori e ai Ven.li confratelli nel Sacerdozio e a quanti ho potuto recare noie o dare dispiaceri. Da parte mia –toto corde- generosamente perdono a chi ha potuto ostacolare il mio ministero, però nessuno mi ha dato dispiaceri, anzi, contro ogni mio merito, mi volevano tutti bene e per la loro bontà li ricompensi Gesù e Maria SS.ma.

Possiedo nulla. Qualche libro che può restare al successore o al Seminario o ai miei familiari … pochi alberi che coltiva mio fratello Vincenzo e lui può disporre come è meglio per l’armonia con le sorelle e nipoti tutti. Spero di essere ricordato nelle preghiere e con SS.me Messe.

Dichiaro che i poveri, i sofferenti li ho portati sempre nel cuore e spesso, spesso, offrivo qualcosa ‘Deus scit’. “Non sappia la sinistra…” ripeto ‘Deus scit’.

Tutte le anime cono state il mio continuo assillo, la mia passione. Miei ideali sono sempre: la gloria di Gesù e di Maria SS.ma, la mia santificazione e la salvezza di tutte le anime della mia parrocchia e del mondo, e per esse do continuamente la vita. ‘Deus scit’, ho pregato e prego per tutti, ‘ut unum sint’, si faccia un solo ovile sotto un solo Pastore, Cristo Signore.

Benedico - toto corde – i miei cari familiari e filiani e quanti ho conosciuto e tutti i redenti del Preziosissimo sangue di N. S. G. Cristo. Nelle vostre mani, Gesù, raccomando lo spirito mio. Angeli e Santi tutti, orate pro me. Parce Domine, parce Servo tuo. Sian lodati Gesù e Maria sempre, f.to Sac. A. Barberi

P.S. da correggere se è o sarà necessario.

Ripeto il mio ideale, mio programma, la mia passione: la maggior gloria dei SS. Cuori di Gesù e Maria SS.ma; la mia santificazione e la salvezza delle anime e di tutti gli uomini sparsi nel mondo ‘adveniat per Mariam’. Alcune di tali frasi ho ripetuto dal pulpito, davanti al Ven. mio Presule Mons. Pujia, nel giorno del mio possesso di parroco di Oliveto il 1 agosto 1937. Sac. A. Barberi

Lavorare, lavorare per poi trovare riposo nel S. Paradiso, lavorare e morire sulla breccia: ‘fiat, adveniat, Deus meus et omnia’. E anche oggi 29 luglio 1951. Dopo quasi quattro mesi che sono a Staiti per ubbidire al Ven. Pres. S. Ecc. G. Ferro, che per me è un Santo, il mio pensiero predominante fino alla follia è santificarmi ad ogni costo e presto, per salvare anime e dare gloria al Redentore Gesù e, morendo ogni giorno a me stesso, offro tutto a Gesù per le mani della SS.ma Vergine Regina del Clero e della Chiesa. Sac. A. Barberi

 

Bocale 22 gen. 1957 ore 20

Deus scit

In seminario ho appreso dai Superiori e dal P. Spirituale tante belle e sante cose che mi fecero comprare un Crocefisso che porto al collo fin dal 1926 che fu l’anno in cui entrai in Seminario per prepararmi al Sacerdozio … mattino, mezzogiorno e sera e più volte al giorno ho cercato di ripetere ciò che mi hanno insegnato e cioè: se questa fosse l’ultima mia azione? Se questa fosse l’ultima mia Messa? Se questa fosse l’ultima mia intuizione religiosa? Se questa fosse l’ultima mia adunanza di Azione Cattolica? Se questa fosse l’ultima omelia? Se da questo po’ di riposo non mi alzo, dicevo, dopo il pranzo? Se questa è l’ultima notte? E sì dicendo, mi prostravo e dicevo ciò che il cuore suggeriva, mentre gli occhi si posavano sul SS.mo Crocefisso.

Tempo fa ho cercato di scrivere, ma poi ho lasciato. Ora, 22 gen. 1957, pensando al vuoto che lascia un caro estinto, mi son deciso di ripetere per iscritto una sola parola: Gesù e Maria, vi voglio amare, non vi voglio offendere. “la morte, ma non peccati … fiat … caritas … perdono per tutti”. Parce Domine, Parce servo et populo tuo.

Tutto e sempre. In Seminario, a Fiumara, a Valanidi Oliveto, a Staiti, a Bocale, per la gloria di Gesù, per la mai santificazione, per la salvezza delle anime, di tutte le anime redente dal Preziosissimo sangue di N. S. G. C.

Arrivederci in Paradiso.

A Gesù per Maria

Ripeto Bocale 22 gen. 1957. Sac. A. Barberi

Anche oggi 8 aprile 1964, lavorando a Bocale, confermo quanto sopra.

Anche oggi 21 giugno 1966. Sac. A. Barberi

S. Cuore di Gesù confido in Voi. O Maria fiducia mia, Gesù Giuseppe e Maria. 89060 Bocale 2°, lì 1-3-1974. Sac. A. Barberi

Non ho fatto cose straordinarie. Non lascio debiti. L’archivio e l’inventario e un quaderno cassa sono nell’armadietto.

Domando a tutti perdono. Voglio bene tutti. Pregate per me. Prego per voi in Gesù e Maria. Sac. A. Barberi

Bocale mercoledì 29 nov. 1978 ore 19. Oggi cominciò la Novena dell’Immacolata … tanti pensieri … tanti desideri … tutto per Voi SS. Cuore di Gesù, per mezzo del Cuore Immacolato di Maria. Confermo quanto sopra. Rinnovo il mio proposito di servo ‘buono e fedele’ anche nel poco. Deus scit, memento. Sac. A. Barberi

Bocale mercoledì 12 nov. 1980 ore 19. Fiat fiat

 

Centomilalire per la mia sepoltura, cassa compresa.

E centocinquantamila al Seminario per farmi la carità di celebrare le 30 messe Gregoriane.

Grazie assai

Fiat fiat

Sac. A. Barberi - Parroco

 

Letto, riletto e confermato. Sac. A. Barberi

89060 Bocale lì 18 ott. 1982

Fiat, adveniat

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative