accedi | registrati | 14-11-2018

Trionfo del Movimento Cinquestelle che conquista - secondo i dati diffusi dal Viminale - X su Y seggi al Senato e X su Y alla Camera

Politiche, ecco tutti gli eletti all'uninominale in Calabria

di Federico Minniti 05/03/2018

Trionfo del Movimento Cinquestelle che conquista - secondo i dati diffusi dal Viminale - 3 su 4 seggi al Senato e 6 su 8 alla Camera. Reggio Calabria si conferma provincia azzurra; debacle assoluta del Partito Democratico che perde tutte le sfide.

Cosenza

Eletti alla Camera: a Castrovillari sconfitta per il figlio d'arte Andrea Gentile (34,13%) del centrodestra che cede le armi dinnazi a Carmelo Massimo Misiti (45,58%). Stravincono i pentastellati anche a Corigliano Calabro, sfondando il muro del 50% (50,57%) con Francesco Sapia che "doppia" Ernesto Rapani del centrodestra (25,92%). Risultato analogo a Cosenza dove Anna Laura Orrico (M5s) racimola 60mila preferenze (51,53%), più del doppio dello storico parlamentare bruzio Paolo Naccarato, fermo al 24,64%. Male anche Giacomo Mancini jr fermo al 16,49%. Al Senato c'è poca storia con l'uscente Nicola Morra che racimola il 48,69% staccanto Fulvia Michela Caligiuri del centrodestra al 29,16% e Sonia Ferrari del centrosinistra al 16%.

Crotone

Anche Crotone, alla Camera, è una provincia a cinquestelle con la vittoria netta di Elisabetta Barbuto (51%) che vince comodamente contro Giancarlo Cerrelli (27%) e Nazzareno Oliverio (13%). Vince facilmente - al Senato - anche l'archeologa Margherita Corrado dei pentastellati (51,49%), molto staccato Antonio Scalzio del centrosinistra al 15,92%.

Catanzaro

Il deputato catanzarese (stando ai dati emersi da 187 su 265 sezioni) sarà Pino D'Ippolito del Movimento Cinquestelle (45,47%) che stravince gli scontri contro i quotatissimi Mimmo Tallini (Fi) fermo al 30,59% e Antonio Viscomi, attuale vicepresidente della Giunta Regionale, al 16,9%. Il senatore del capoluogo calabrese sarà, invece, la pentastellata Silvia Vono (39%) che - a scrutinio concluso - vince il testa a testa con l'uscente Piero Aiello (36%) del centrodestra.

Vibo Valentia

Alla Camera, dato parziale (308 sezioni scrutinate su 316), ma indicativo: tiene il centrodestra con Wanda Ferro (35,74%) avanti di tremila voti su Dalila Nesci (32,27%) del Movimento Cinquestelle. Più indietro Bruno Censore del Partito Democratico.

Reggio Calabria

La sfida al Senato premia il centrodestra, con l'elezione di Marco Siclari che raggiunge il 39,59% che stacca di quattro punti percentuali Bruno Azzerboni (35,51%) che racimola 2mila voti in più rispetto al Movimento Cinquestelle (nonostante lo stesso avesse già dichiarato di rinunciare al seggio una volta eletto in virtù della sua precedente aderenza a una loggia del Grande Oriente di Italia). Più staccato il professore universitario, Ottavio Amaro, fermo al 16,63%. Supera il 3% anche Liberi e Uguali. Alla Camera, nel collegio, Piana-Locride vittoria schiacciante di Francesco Cannizzaro (42,37%) che stacca di 10mila preferenze il pentastellato Germanò e triplica i voti del centrosinistra con il Pd che si ferma al 12,41%. Nel collegio di Reggio Calabria, invece la spunta la deputata uscente dei grillini, Federica Dieni (36,55%) che stacca di 1.500 voti il forzista Franco Talarico (35,34%). Molto staccato un altro uscente, Nico D'Ascola, doppiato dagli altri due contendenti (18,91%).

Una volta definiti questi dati si sta passando al calcolo sui seggi del proporzionale, la cui identificazione degli eletti passa dalla valutazione dei risultati delle liste su scala regionale.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative