accedi | registrati | 18-8-2018

Mafia: sciolti due Comuni in Calabria, Briatico e San Gregorio

Le Commissioni di accesso agli atti erano state inviate dalla Prefettura di Vibo Valentia nell’agosto scorso

di Redazione Web 08/05/2018

Il Consiglio dei ministri, in accoglimento di una proposta del ministro dell’Interno Marco Minniti, ha sciolto per infiltrazioni mafiose gli organi elettivi dei Comuni di Briatico e San Gregorio d’Ippona, guidati rispettivamente dai sindaci Andrea Niglia e Michele Pannia.

Le Commissioni di accesso agli atti nei Comuni di Briatico e San Gregorio d’Ippona erano state inviate dalla Prefettura di Vibo Valentia nell’agosto scorso e a seguito di segnalazioni di collegamenti diretti ed indiretti della ’ndrangheta con gli amministratori.

Nei confronti di Andrea Niglia, inoltre, il pm della Dda di Catanzaro Annamaria Frustaci ha gia’ chiesto la condanna a 2 anni per corruzione elettorale aggravata dalle finalita’ mafiose nel processo nato dall’operazione antimafia "Costa pulita". Si è in attesa della sentenza.
Gli organi elettivi di Briatico erano gia’ stati sciolti per infiltrazioni mafiose nel 2003 e nel 2012. Quelli di San Gregorio d’Ippona nel 2007.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative