accedi | registrati | 24-5-2018

Il presbiterio, la fraternità diaconale e l'arcivescovo emerito, Mondello, si sono ritrovati per una liturgia di ringraziamento

Vescovo Morosini, decimo anniversario di ordinazione episcopale

Le parole del pastore dell'arcidiocesi reggina: «Solo mettendo Cristo al centro della nostra vita, possiamo trovare la forza»

di Redazione Web 10/05/2018

Decimo anniversario di ordinazione episcopale per l'arcivescovo di Reggio Calabria – Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini. Era, infatti, il 9 maggio 2008 quando il cardinale Raffaele Martino lo ordinò nella “sua” Paola, scegliendo come motto, le parole di san Paolo apostolo ai Galati:“In fide vivo Filii Dei”. Monsignor Morosini, infatti, già dal 1961 – a soli 16 anni - prese i voti temporanei nell’ordine fondato da San Francesco, patrono di Calabria. E dei Minimi, dal 1994 al 2006, fu Generale per due mandati. Dopo l'esperienza di pastore della Chiesa della Locride, il 13 luglio 2013 è stato nominato arcivescovo metropolita di Reggio Calabria – Bova da Papa Francesco. Ha iniziato il ministero episcopale nella città dello Stretto il 9 settembre 2013.

Il presbiterio e la fraternità diaconale dell'arcidiocesi reggina-bovese si sono ritrovati, oggi, 10 maggio 2018 per ringraziare il Signore per il dono dell'episcopato di monsignor Morosini.

«Questo anniversario è per noi una rinnovata opportunità - ha detto monsignor Giovanni Polimeni, vicario diocesano rivolgendosi all'arcivescovo reggino -per dirle ancora una volta il nostro affetto e la nostra gratitudine per la sua azione pastorale sempre attenta alla relazioni con i sacerdoti e i diaconi, con i fedeli delle parrocchie e dei gruppi, con gli organismi di comunione, con i religiosi e le religiose, con il Seminario, con i malati - ha concluso il vicario generale - con le Istituzioni».

La preghiera comunitaria è avvenuta durante il consueto appuntamento del ritiro del clero diocesano, presso il Seminario arcivescovile di Reggio Calabria, dove l'arcivescovo Morosini ha presieduto la concelebrazione eucaristica. «Se devo ripercorrere gli anni del mio episcopato - ha detto monsignor Morosini durante l'omelia del ritiro del clero odierno – è necessario ribadire che tutto parte, si sviluppa e si conclude nella centralità di Cristo nella mia vita. Questo significa avere la garanzia di trovare la forza per poter affrontare le sfide della carità pastorale». Oltre ai sacerdoti e ai diaconi dell'arcidiocesi di Reggio-Bova, nella liturgia di ringraziamento, accanto a monsignor Morosini vi era anche l'arcivescovo emerito, monsignor Vittorio Mondello, suo predecessore come guida della Chiesa reggina.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative