accedi | registrati | 14-11-2018

Calendario ricchissimo di iniziative promosso da una rete di associazioni e organizzazioni impegnate sul territorio

Reggio Calabria, il programma della Settimana dell'Educazione

Il filo conduttore sarà 'Gioco, memoria e partecipazione'. Una risposta inequivocabile ai recenti dati diffusi da Save the Children

di Redazione Web 14/05/2018

Anche Reggio Calabria coinvolta nella campagna "Illuminiamo il futuro", promossa da Save the Children. Dal 14 al 19 maggio, infatti, tredici realtà sociali tra scuole, associazioni, enti del Terzo settore organizzeranno focus, dibattiti, incontri e manifestazioni coinvolgendo tutto il territorio del Comune di Reggio Calabria sul tema della sfida educativa con i più piccoli.

L'obiettivo è chiedere, tutti insieme, che nessun bambino sia privato della possibilità di apprendere e di far fiorire liberamente le sue capacità, i suoi talenti e le sue aspirazioni. A Reggio Calabria, per sei giorni, si susseguiranno attività e azioni frutto dell’impegno comune nel combattere la povertà educativa nel nostro territorio. Gli ultimi dati parlano, in maniera inequivocabile, della difficoltà in cui vivono i nostri ragazzi nel territorio calabrese. Manca praticamente tutto.

Alla luce di tutto ciò, educatori, insegnanti e volontari, hanno provato a condividere idee, talenti e risorse mettendo in campo la prima Settimana dell'educazione dal titolo “Gioco, memoria e partecipazione”. Primo appuntamento di questo itinerario è la Scuola di Pensiero per Dirigenti Sportivi. L'incontro è promosso dal Csi Reggio Calabria e partirà, oggi, lunedì 14 Maggio alle ore 19.30 presso il piccolo auditorium Santa Lucia. L'idea è quella di formare una nuova classe dirigente capace e orientata ad affrontare il tema dell'educazione dei giovani. Uno sport che, partendo dalla sua dimensione umana e pastorale, possa diventare per i ragazzi strumento di cambiamento e inclusione. Il primo incontro vedrà la partecipazione del consulente ecclesiastico provinciale e direttore dell'Ufficio di pastorale giovanile dell'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova, don Mimmo Cartella.

 

Sarà l'istituto comprensivo Cassiodoro-Don Bosco di Pellaro, martedì 15 Maggio dalle ore 17, ad ospitare l'importante appuntamento rivolto ai genitori. Tema del focus, promosso all'interno del progetto Circolo in Circolo dall'associazione Giovani Domani, sarà quello della dipendenza, tra i ragazzi, da cellulare, giochi e social network. Alla presenza della Garante Comunale dell'infanzia e dell'adolescenza, Giovanna Campolo, della psicologa Angela Modaffari, del giudice e avvocato professoressa, Patrizia Surace, le famiglie dei ragazzi preadolescenti del territorio, proveranno a capire come prevenire o agire di fronte a questo dilagante problema. Modererà e introdurrà l'incontro la professoressa Eva Nicolò, coordinatrice dell’Ufficio regionale del Garante dell'infanzia e dell'adolescenza e dirigente scolastica dell'Istituto "Cassiodoro-Don Bosco".

 

Questa settimana di eventi e incontri hanno trovato concretezza anche grazie al nuovo percorso sociale nato da qualche mese a Reggio Calabria. Un percorso tra Istituzioni, mondo della scuola, associazionismo e volontariato. La rete "Alleanze Educative", presentata in città la scorsa settimana, coordinerà l'atteso incontro di mercoledì 16 Maggio alle ore 16 presso la Sala Verace del Ce.Dir.; oltre quattrocento insegnanti, educatori e volontari ragioneranno sul valore e sull'importanza della comunità educante con il maestro di strada Marco Rossi-Doria.

Sempre il Csi reggino sarà impegnato, venerdì 18 maggio dalle 16.30, insieme all'Università per stranieri "Dante Alighieri" e all'associazione "Inside", nell'incontro “Educazione? Una sfida da vincere insieme”. Autorevoli ospiti proveranno a mettere sul tavolo, insieme ai tanti studenti del corso per educatore psicosociale nella marginalità delle azioni e dei percorsi indispensabili per fermare la povertà educativa dilagante nel nostro territorio. Dopo i saluti del rettore, Salvatore Berlingo, interverranno l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Anna Nucera, ed il vicesindaco della Città metropolitana, Riccardo Mauro. Moderatore dell'incontro, lo psichiatra Vincenzo Maria Romeo.

"Gioco, memoria e partecipazione" saranno le parole-chiave degli appuntamenti di venerdì 18 Maggio dalle ore 20 presso il Palacolor di Pellaro e di sabato 19 Maggio dalle ore 15 sul Lungomare "Paolo Latella" del quartiere a sud della città dello Stretto. Venerdì sera partita di pallacanestro e riconsegna al Palacolor della maglietta da gioco del giovane Dario Salsone, scomparso prematuramente qualche anno fa. Un momento per fare memoria della bella e significativa testimonianza in vita del giovane Dario.

Sabato pomeriggio, invece, oltre cento bambini del territorio coloreranno l'area giostrine del lungomare "Paolo Latella" di Pellaro. Laboratori, attività educative e giochi guideranno i ragazzi in un percorso di partecipazione e cittadinanza. Prendersi cura , giocando, degli spazi pubblici e delle aree gioco il tema del pomeriggio. Anche questa attività è inserita all'interno del percorso educativo "Dal circolo in circolo" promosso da Cereso, Agape, Il Tralcio, Nuova Solidarietà, Arte Insieme e Giovani Domani. Un itinerario che punta a riqualificare le aree abbandonate della città, valorizzando la strada, la piazza e lo sport come alternative al buio della sale gioco o sale slot.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative