accedi | registrati | 23-6-2018

All'evento di presentazione, previsto per le 10.30 del 5 giugno a Reggio Calabria, presenti diverse autorità

Restauro Nuvola di Camerino, martedì l'apertura del cantiere

di Redazione Web 01/06/2018

Un’azione concreta per il recupero del patrimonio storico-artistico delle regioni dell’Italia centrale danneggiato in occasione del sisma del 2016. Questo l'intento del progetto, promosso dal museo diocesano "Monsignor Aurelio Sorrentino" di Reggio Calabria, denominato "Arte salvata dopo il terremoto: un restauro per Camerino". L'apertura del cantiere, visitabile al pubblico e curato da due restauratori di fama nazionale come Sante Guido e Giuseppe Mantella, avverà durante l'evento di presentazione in programma martedì 5 giugno 2018 dalle 10.30 in Arcivescovado a Reggio Calabria.
 
Interverranno alla presentazione: monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria-Bova; monsignor Giovanni Brugnaro, arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, Gerardo Oliverio, presidente Regione Calabria, Giuseppe Falcomatà, sindaco Città Metropolitana di Reggio Calabria, Salvatore Patamia, direttore Segretariato regionale Beni culturali e paesaggistici della Calabria, Daniela Vinci, soprintendenza ABAP di Reggio Calabria e Vibo Valentia, Irene Calabrò, assessore Valorizzazione del Patrimonio culturale del Comune di Reggio Calabria, Filippo Quartuccio, delegato alla Cultura della Città metropolitana di Reggio Calabria, monsignor Demetrio Sarica, direttore Ufficio beni culturali dell'Arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova e Lucia Lojacono, direttrice Museo diocesano di Reggio Calabria.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative