accedi | registrati | 15-8-2018

L'incontro in Vaticano, in occasione della presentazione dell'ultimo numero di Limes, dedicato al Pontefice argentino

Francesco, il papa più «geopolitico» di sempre

di Redazione Web 27/07/2018

“Un Papa molto geopolitico” e “anti-progettuale”. Così Lucio Caracciolo, direttore di Limes, ha definito il Pontefice durante la presentazione del nuovo numero della la rivista italiana di geopolitica. Tra i presenti alla conferenza anche padre Antonio Spadaro, direttore di Civiltà Cattolica, la rivista fondata nel 1850 da un gruppo di gesuiti. Limes ha dedicato un numero intero al Papa e ai suoi 5 anni di pontificato. “È molto importante - ha sottolineato padre Spadaro - che il mondo culturale rifletta sulla figura di Bergoglio, fornendo anche opinioni molto differenti”.

L’ultimo numero della rivista, intitolato Francesco e lo stato della Chiesa è dedicato alla geopolitica della Santa Sede ed è incentrato sulle prospettive geopolitiche e sulle attuali condizioni della Chiesa di Papa Bergoglio. Un numero che non è una valutazione sul pontificato di Francesco ma un’analisi sulla sua rilevanza geopolitica. “Abbiamo voluto indagare non tanto la personalità di Francesco, che ha liberato il discorso intorno alla Chiesa da tabù e incrostazioni, ma la sua situazione storica” ha spiegato Caracciolo nel corso della conferenza.

"La proiezione geopolitica della Chiesa è molto chiara: il Papa vuole toccare le ferite aperte che ci sono nel mondo, e lo fa attraverso i suoi viaggi. Il Papa – ha sottolineato padre Spadaro - vuole essere presente nei luoghi difficili, dove le ferite sono più grandi, come il Messico o l’Africa”.

Molti dunque i temi trattati. Tra questi viene ricordato il primo atto di governo del Papa, ovvero quello di trasferirsi a Casa Santa Marta, le strategie adottate da Francesco nel governo della Curia vaticana, passando per l’analisi della sua figura, considerata la più popolare al mondo.

Papa Francesco è risultato essere la figura pubblica più popolare al mondo. Il 54% degli intervistati – si legge sulla rivista – risulta essere “molto favorevole” alla sua figura. “Il Papa – ha concluso padre Spadaro - rappresenta una figura di alto valore morale, che riesce a parlare al cuore della gente. Per questo la sua presenza è importante".

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative