accedi | registrati | 19-10-2018

Si terrà dall'11 al 13 ottobre prossimo ed è promosso dalla Fita: rivolto ai giovani tra i 18 ai 30 anni

Teatro sociale, la Calabria ospiterà il primo workshop nazionale

di Redazione Web 06/08/2018

È la Calabria la prima regione ad ospitare, dall’11 al 13 ottobre, i workshop di formazione promossi da “Fondamenta”, il grande progetto che la Federazione Italiana Teatro Amatori rivolge a giovani operatori in ambito sociale tra i 18 e i 30 anni, che verranno formati nell’uso dei linguaggi artistici ed espressivi tipici del teatro, in particolare del teatro di figura, come strumenti di promozione sociale in contesti di emarginazione, disagio o in presenza di categorie fragili. La partecipazione è aperta sia a persone già attive professionalmente nel settore, sia orientate ad esso per formazione scolastica o attitudine personale.

Il workshop calabrese – così come gli altri, in programma in diciannove regioni e nelle Province autonome di Trento e Bolzano, fino al novembre 2019 – avrà una durata complessiva di 18 ore, si articolerà in tre moduli (informativo/esperienziale, didattica frontale e laboratori) e si svolgerà per i primi due moduli a Rossano Calabro, in provincia di Cosenza, mentre per il terzo, quello laboratoriale, a San Giorgio Albanese all’interno dello SPRAR, il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, messo a disposizione dal Comune.

Il progetto “Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale” è realizzato da Fita con l’Associazione Nazionale di Azione Sociale (Anas) e il Comitato Fita di Pordenone come partner, ed è reso possibile dal finanziamento ottenuto dalla Federazione vincendo un apposito bando del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

«Con questo primo workshop – commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita – il nostro progetto Fondamenta entra nel vivo, realizzandosi concretamente nel territorio. Ogni regione, infatti, avrà modo di declinare secondo le proprie esigenze l’opportunità da noi offerta: da un lato agendo in ambiti di suo specifico interesse, con un’azione mirata e di qualità; dall’altro – e il nostro obiettivo è principalmente questo – utilizzandola per innescare un circolo virtuoso di contatti, informazioni ed esperienze, essenziale per creare un interscambio continuo e pulsante fra realtà che operano nel sociale, enti locali e istituzioni».

Orgogliosa soddisfazione arriva dal presidente Fita Calabria, Consolato Latella, che a nome di tutti i comitati provinciali calabresi invita i giovani, le associazioni e i diversi enti ad accettare le sollecitazioni sociali, artistiche e umane che il progetto “Fondamenta” lancia su tutto il territorio, e a diventare promotori e testimoni di quella che è una strategica e indispensabile funzione del teatro: «Siamo felici – continua Latella – che la nostra regione possa essere il trampolino di lancio non per un mero progetto fine a se stesso, ma per quella che mi piace definire una “mission artistico- culturale”, intrisa di socialità e finalizzata ad una condivisione di idee, sogni, ambizioni, che fonde, attraverso la vitalità artistica del mondo giovanile, cuore, teatro e mente, e che si rivolge alla diversità come momento di normale crescita e arricchimento vicendevole».

«La rete di giovani per il sociale che la Fita vuole intessere con la dirompente forza del teatro – continua Latella – segna per la nostra regione, terra sensibile alle fragilità umane, un importante stimolo per alimentare un concreto vento di cambiamento, che guardi al teatro come tangibile strumento di operatività sociale».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative