accedi | registrati | 18-10-2018

Un giovane migrante liberiano stava per lanciarsi sotto un treno alla stazione di Villa San Giovanni

Tenta di suicidarsi, ma il poliziotto-eroe lo salva

Provvidenziale l'intervento di un sovrintendente fuori servizio

di Redazione Web 11/08/2018

Giovedì sera, all’interno della stazione di Villa san Giovanni, un giovane liberiano decide di gettarsi sotto il treno, ma l’insano gesto non è giunto a compimento, solo grazie all’intervento di un Sovrintendente del XII Reparto Mobile di Reggio Calabria, che libero dal servizio si trovava nella stazione.
Parecchio difficoltosa è stata l’attività di salvataggio in quanto, il giovane dapprima si è sdraiato sui binari dove stava giungendo il treno, quindi, bloccato energicamente dal poliziotto, che lo ha trascinato sul marciapiede del binario, ha tentato di divincolarsi per lanciarsi sotto il treno che era quasi giunto sul luogo.
Il successivo placcaggio del Liberiano da parte del poliziotto, aiutato in questa occasione da un passante e la messa in sicurezza mediante bloccaggio ad una vicina ringhiera, hanno fatto sì che il giovane si salvasse. Subito dopo è giunto sul posto personale della sezione della Polizia ferroviaria di Villa San Giovanni, che ha provveduto a dare ausilio al collega, accompagnando lo straniero presso i loro Uffici.
L’accaduto è stato integralmente ripreso dalle telecamere di videosorveglianza della stazione.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative