accedi | registrati | 17-12-2018

L'iniziativa è dell'associazione Multiverso. In mostra le opere dei due pittori reggini

Sul lungomare le opere di Daniele Chiovaro e Francesco Calarco

Il messaggio dell'evento è: «Fermarsi a sentire»

di Redazione Web 23/08/2018

L'Associazione Multiverso presenta: Risonanze – Aperitivi d’arte, idee e cultura; occasioni di confronto, dibattito e condivisione di storie. Il primo appuntamento si terrà Lunedì 27 Agosto dalle 19:30 presso il Nice Friendly Bar nella splendida cornice del Lungomare Falcomatà di Reggio Calabria.

“Fermarsi a sentire”

Questo il messaggio principale che l’iniziativa intende veicolare. In una società dalle pronte risposte e dalle soluzioni a tutti i costi, un momento per fermarsi ad ascoltare le vibrazioni che le storie personali, professionali e umane ci restituiscono, attivando creatività e visioni alternative.

L'Associazione Multiverso aggrega diverse professionalità (dall’ambito psicologico all’area medica passando per quella legale) con la finalità di garantire l’accessibilità al benessere psicologico, relazionale e sociale. Una mission in cui i soci sono impegnati quotidianamente attraverso: progetti educativi, gruppi di lavoro ed equipe multidisciplinari, convinti che, per diffondere “ben-essere” nella società odierna, non si possa rinunciare ai momenti di riflessione e partecipazione, all’ascolto, alla condivisione di esperienze, all’incontro.

Lunedì 27 agosto l'appuntamento è con le opere e le storie di:

Daniele Chiovaro giovane artista reggino “oltre le barriere” che coltiva fin da bambino la passione per la pittura; qualche anno fa, quando la Distrofia Muscolare di Duchenne ha reso per lui impossibile l’uso delle mani, ha preso lezioni dal maestro Antonio Federico e la sua equipe per continuare a dipingere grazie all’acquisizione di una straordinaria tecnica gestita e controllata con la bocca. Un esempio di coraggio e forza di volontà, una dimostrazione che limiti e barriere spariscono quando vi è la determinazione e la passione. Le sue opere sono già state protagoniste di diverse esposizioni
e
Francesco Calarco psicoterapeuta e artista, la sua produzione pittorica si fa strumento di cambiamento; il colore che cola sulla tela apre la strada a nuove letture, prospettive altre; dalle macchie alle armonie di sfumature, dai vortici emotivi alla riconnessione terapeutica.

L’evento, organizzato in collaborazione con l’Associazione Per mano Onlus, impegnata da anni nella lotta alla Distrofia Muscolare e nell’informazione e sensibilizzazione sulle malattie rare, proseguirà con un dibattito, moderato Tonino Nocera giornalista e scrittore e a cui prenderanno parte: Ghislain Mayaud docente di Decorazione e Vice Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, Loredana Stella Presidente di Per Mano Onlus e Santo Cambareri Psicologo e Presidente Associazione Multiverso.

Nel corso della serata, oltre ad ammirare la mostra degli artisti, sarà possibile degustare un ricco apericena accompagnato dal live acustico di Andrea Irto, giovane cantautore “per caso” e parte integrante del gruppo Multiverso, autore dell’album “Di centomila son rimasto solo uno”: raccolta di storie e temi sociali che diventano musica e parole, con l’occhio attento di chi osserva il cambiamento senza stare a guardare.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative