accedi | registrati | 18-10-2018

Il leader del Carroccio ha preso in esame il nuovo fenomeno di emigrazione dei giovani dal Sud al Nord del Paese

Spopolamento in Calabria? L'idea del ministro Matteo Salvini

di Redazione Web 26/08/2018

Le regioni del Meridione afflitte dalla piaga dello spopolamento. Basti pensare che negli ultimi 16 anni da Sud sono partiti verso il Nord un milione 800mila persone, in gran parte giovani. Un fenomeno che interessa in modo particolare la Calabria, dove il livello di disoccupazione ha raggiunto vette impensabili e inaccettabili. Sono tanti i ragazzi che dopo aver conseguito la laurea nelle eccellenti università della regione che ha dato i natali a Tommaso Campanella sono costretti a prendere la valigia per emigrare in cerca d’occupazione. Ripercorrendo la strada intrapresa cinquantanni fa dai loro nonni. La storia, quindi, si ripete.

Il leader della Lega, nonché iperattivo ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha un piano per invertire la tendenza: dieci anni anni senza pagare tasse.

Il progetto è rivolto a pensionati italiani e stranieri che trasferiscano la loro residenza fiscale in Sicilia, Sardegna e Calabria, le tre regioni che presentano i parametri più negativi in termini di sviluppo e Pil, per attrarre laggiù circa 600mila persone nel giro di 3-4 anni. Oltre a contenere lo spopolamento di intere aree di queste regioni, l’arrivo dei pensionati riaccenderebbe l’economia locale grazie ai consumi di beni e servizi.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative