accedi | registrati | 20-10-2018

Una rassegna teatrale ideata e realizzata dall’Associazione Portatori della Vara

Feste mariane, i portatori ''Col sorriso sulle labbra''

Una kermesse che i Portatori dedicano al portatore e artista Giacomo Battaglia

di Redazione Web 31/08/2018

Sarà la centralissima Piazza Camagna ad ospitare, da giovedì 6 a martedì 11 settembre, la rassegna teatrale “Col sorriso sulle labbra…”, ideata e realizzata dall’Associazione Portatori della Vara “Madonna della Consolazione”, con il patrocinio del comune di Reggio Calabria, nell’ambito dei festeggiamenti mariani settembrini.

Una rassegna che i Portatori dedicano al fratello Portatore Giacomo Battaglia, noto al pubblico in coppia con Gigi Miseferi. Giacomo dallo scorso giugno è in ospedale, a combattere la sua buona battaglia. Il collega Gigi, nelle ore successive al malore, ha coniato, pensando proprio all’amico sofferente, l’espressione, che fa anche da titolo alla rassegna, “Col sorriso sulle labbra…”, che è sincera, fraterna, esortazione a continuare la quotidiana battaglia per il trionfo della Verità e della Bellezza.

Ad aprire la kermesse, giovedì sera, sarà la parrocchia “Santa Maria delle grazie” di Lazzaro che proporrà “La matita di Dio. Madre Teresa – il musical”. Il copione, vivificato dai giovani della comunità parrocchiale guidata da don Mimmo Rodà, darà l’opportunità ai Portatori e a quanti desidereranno vivere le serate teatrali di buttare un occhio sull’imminente Sinodo dei Giovani indetto da Papa Francesco e sulla specifica capacità dei ragazzi di mettersi in gioco, sporcarsi le mani, dare vita ad opere che dissetano mente e cuore.

Al venerdì toccherà alla “Bottega teatrale di Giangurgolo” che, per la regia del drammaturgo e scrittore gallicese Oreste Arconte, proporrà “L’amuri è orbu”, commedia brillante dello stesso Arconte.

Sabato sarà la volta della “Compagnia del sorriso Gabriele Allegrino” della parrocchia di Arghillà, i cui giovani attori, capitanati dal parroco don Nino Iannò e dalla regista Giovanna Tripaldi, insceneranno “Ho vinto”, due atti di Giovanni Allotta sullo scottante e urgente tema della legalità.

Domenica, mentre al mattino ci sarà sempre in Piazza Camagna il presidio AVIS, a sera saranno gli attori del gruppo “Grangia – Piero Pratticò” della parrocchia di Arangea, retta da don Piero Catalano, a dare vita alla commedia in tre atti di Calogero Maurici “Si u ziu Calogiru sapi a verità … pirdimu l’eredità”, per la regia di Francesco Lia.

Lunedì sera a calcare il palcoscenico sarà il gruppo teatrale “San Paolo alla rotonda”, dell’omonima parrocchia guidata da don Giacomo D’Anna, che presenterà “Mprestimi a to mugghieri”, tre atti di Nino Mignemi per la regia di Giuseppe D’Agostino.

Concluderà la rassegna il “Teatro Libero Reggino” con “Cosi, cosi, cosi non mi si cuntunu”, due atti di Lucio Maria Giordano per la regia del diacono Pasquale Cuzzocrea.

A Palazzo San Giorgio, invece, sempre dal 6 all’11 settembre, e sempre a cura dell’Associazione Portatori della Vara, sarà possibile visitare la mostra “Maria ru Cunsolu – Tra culto e pietà popolare”, mentre sul lungomare Falcomatà i Portatori collocheranno lo splendido e caratteristico “Quadro della Madonna della Consolazione” interamente composto di fiori.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative