accedi | registrati | 13-12-2018

Gli inquirenti lametini avviano un’indagine sulla morte di Setefania Signore e i figli di 7 e 2 anni

Tragedia di Lamezia, la procura apre un fascicolo

Il reato ipotizzato è omicidio colposo plurimo

di Redazione Web 08/10/2018

La Procura di Lamezia Terme ha avviato un’indagine su quanto avvenuto a San Pietro Lametino, quando un’ondata di acqua e fango ha travolto Stefania Signore ed i figli di 7 e 2 anni. Il reato ipotizzato – scrive la Gazzetta del sud – è omicidio colposo plurimo. La Procura vuole chiarire perché la strada è stata invasa dall’acqua e se vi siano responsabilità. Il procuratore di Lamezia, Salvatore Curcio, avrebbe inviato nella zona geologi, ingegneri e medici legali.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative