accedi | registrati | 15-11-2018

I lavori della commissione regionale antindrangheta

L'allarme di Bova: «Impegnare i fondi, o li perderemo»

Il presidente: «Circa 700 mila euro a rischio»

di Redazione Web 25/10/2018

Si sono svolti stamani i lavori della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta in Calabria, presieduta dal consigliere Arturo Bova.
In apertura della seduta alla quale hanno preso parte i consiglieri Arruzzolo, Morrone, Nucera e Battaglia, il presidente Bova ha dato lettura di una missiva fatta pervenire dal dirigente generale reggente del Dipartimento Presidenza, Domenico Pallaria nella quale lo stesso “ha comunicato la sua impossibilità a prendere parte alla seduta per impegni istituzionali fuori sede precedentemente assunti”.
Con la stessa lettera è stato reso noto che “è in fase di predisposizione l’atto deliberativo finalizzato all’attuazione della legge regionale n. 9 del 2018 recante ‘Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della ‘ndrangheta e per la promozione della legalità, dell’economia responsabile e della trasparenza’”.
Dopo aver “stigmatizzato l’assenza dei soggetti invitati - ostacolo all’agibilità e completezza dei lavori” il presidente Bova ha aggiunto: “In merito alla legge n. 9 registriamo un ritardo che rischia di veder svanire una grande opportunità. I fondi previsti, circa 700 mila euro, destinati ad interventi per la legalità (in favore di vittime di mafia, di borse di studio per i giovani, etc.) rischiano di essere persi se non vengono impegnati entro il 31 dicembre di quest’anno. Ipotesi inaccettabile che va scongiurata con la massima solerzia e collaborazione individuando azioni atte a ridurre i tempi e ad accelerare le procedure per consentire la piena operatività di una legge diretta a contrastare il fenomeno mafioso e corruttivo attraverso varie misure di prevenzione volte a favorire lo sviluppo della legalità e della cittadinanza responsabile. È necessario superare i ritardi ed attendiamo risposte anche rispetto ad inadempienze che non rivestono rilevanza esclusivamente politica”.
Nel prosieguo dei lavori, il presidente Bova ha comunicato che - su richiesta del collega Nucera - “la Commissione chiederà di acquisire notizie circa lo stato dell’arte dell’applicazione della legge 3 del 2015 (Misure per il contenimento della spesa regionale) sulla riduzione dei compensi delle figure apicali”.
Infine, Arturo Bova ha fornito informazioni relative all’organizzazione della giornata di studio sui fenomeni mafiosi programmata per il 13 dicembre prossimo a Catanzaro che “si qualificherà come una importante occasione di approfondimento e confronto anche in virtù delle presenze autorevoli previste”.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative