accedi | registrati | 16-12-2018

L’annuncio arriva dal Presidente del Consiglio Regionale della Calabria Nicola Irto al termine dell’incontro col responsabile nazionale Progetti dello C.S.E.N.

Irto: «Una legge che riconosca lo sport integrato in Calabria»

di Redazione Web 28/11/2018

Una legge che riconosca lo sport integrato in Calabria. Sarebbe il primo riconoscimento legislativo in Italia che mira alla tutela di uno sport accessibile a tutti e per tutti.

L’annuncio arriva dal Presidente del Consiglio Regionale della Calabria Nicola Irto al termine dell’incontro tenutosi nel pomeriggio di ieri a Palazzo Campanella tra il responsabile nazionale Progetti del Centro Sportivo Educativo Nazionale(C.S.E.N.) Andrea Bruni, gli atleti della Farmacia dott.ssa Pellicanò Reggio BIC, alcuni componenti della Commissione regionale Pari Opportunità della Calabria, tra cui la presidente Cinzia Nava e Alessandro Cartisano dell’associazione Abakhi.

A meno di 24 ore dall’arrivo in città del responsabile nazionale progetti C.S.E.N. Andrea Bruni, è già arrivato dunque un primo importante risultato da parte delle istituzioni reggine e calabresi.

L’ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI, impegnato nel settore della progettazione sportiva e sociale di attività di interesse collettivo, ha avviato già qualche mese fa il progetto nazionale “Carovana dello Sport Integrato” in collaborazione con l’I.T.T. “Panella – Vallauri” di Reggio Calabria e con il patrocinio del Comune e della Città Metropolitana di Reggio Calabria, del Consiglio Regionale e della Commissione Regionale Pari Opportunità della Calabria, dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, del Comitato provinciale Unicef RC e con la collaborazione dell’associazione Abakhi.

Il responsabile nazionale Progetti C.S.E.N. Andrea Bruni ha tenuto, insieme al coordinatore per la regione Calabria del progetto Paola Caruso, una serie di incontri propedeutici all’avvio del viaggio “Carovana dello Sport Integrato” che prevede un lungo percorso nelle 20 regioni italiane di una vera e propria ‘carovana’ composta da 4 equipaggi, ciascuno formato da 26 partecipanti tra cui 18 atleti diversamente abili e non.

I quattro equipaggi, a bordo di altrettanti pulmini, attraverseranno il territorio italiano proponendosi quale “Carovana dello Sport Integrato: Solidarietà, Integrazione, Partecipazione”.

La Carovana farà tappa nel Comune di Reggio Calabria nei giorni 20, 21 e 22 marzo 2019. Tra gli eventi più importanti, la partita dimostrativa del Football Integrato, nuova disciplina ideata dal C.S.E.N., all’interno della pista Pino Labate del Parco Caserta Sport Village in programma giovedì 21 marzo 2019.

La prima full immersion di Andrea Bruni ha visto il coinvolgimento e la partecipazione di Marco Polimeni, direttore del centro sportivo cittadino, Stefano Perri, portavoce del sindaco Giuseppe Falcomatà, gli assessori del Comune di Reggio Calabria Giovanni Latella, Lucia Nucera, Nicola Paris e Anna Nucera ed infine il presidente del Consiglio Regionale della Calabria Nicola Irto.

Tante le dimostrazioni di apertura e partecipazione attiva che testimoniano come Reggio Calabria sia già pronta per ospitare la seconda tappa della “Carovana dello Sport Integrato“.

Tra le proposte più importanti che soddisfano l’intero mondo dello sport, quella del presidente del Consiglio regionale della Calabria.

“La nostra Regione arriva, come spesso accade, prima di molte altre – spiega Nicola Irto – Abbiamo sostenuto sin da subito questa straordinaria iniziativa. Il progetto della Carovana dello Sport Integrato coinvolgerà giovani, atleti, studenti, società sportive e cittadini.  Il Consiglio regionale, oltre a sostenere e dare seguito al progetto nei prossimi mesi, deve dare avvio e mettere in campo un iter normativo sullo sport integrato e capire in che modo si possono abbattere le barriere architettoniche e sociali, in modo da creare le condizioni per uno sport davvero per tutti”.

Un messaggio di apprezzamento per la valorosa iniziativa è giunto anche dal sindaco Giuseppe Falcomatà che si è detto orgoglioso di poter ospitare in città una tappa della carovana dello Sport integrato.

“Sono convinto da sempre che lo sport sia uno straordinario veicolo di socialità e di condivisione – ha dichiarato il prima Cittadino – trovo che il messaggio che la carovana vuole portare al Paese in questo viaggio lungo la penisola sia straordinariamente efficace. È per questo che come Comune e come Città Metropolitana abbiamo voluto patrocinare l’iniziativa sposandone l’alto valore sociale. L’obiettivo, condiviso anche il delegato allo Sport, è quello di creare in futuro una struttura in Città dove si possa praticare sport integrato. Attualmente non esistono in Italia campi da gioco di questo tipo, sarebbe straordinario se la nostra città potesse fare da apripista in questo senso“.

Nella giornata di oggi il responsabile nazionale progetti C.S.E.N. incontrerà, insieme al coordinatore per la regione Calabria del progetto Paola Caruso, gli studenti del ‘Panella – Vallauri’ di Reggio Calabria per il progetto di alternanza scuola – lavoro ed infine alle ore 15:00 si terrà il convegno al MArRC dal titolo “Tra sogni e bisogni : differenti abilità e responsabilità dell’altro”.

“Sono molto soddisfatto della sensibilità e della partecipazione manifestate in merito al Progetto della Carovana dello Sport Integrato da parte delle Istituzioni e delle associazioni impegnate sul territorio, frutto del capillare ed attento lavoro del Coordinatore regionale dell’iniziativa – conclude AndreaBruni – sono certo che gli impegni assunti sigleranno una proficua e piacevole collaborazione anche in attività future”.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative