accedi | registrati | 19-12-2018

Bicchieri di cristallo, abiti da sera e un menù gourmet a chilometri zero. L’impresa è perfettamente riuscita

Galà della Solidarietà, lo splendido ''gusto'' della prossimità

Partner e volontari dell'Emporio uniti per sfamare oltre 600 famiglie reggine

di Angela Branca 04/12/2018

Un clima conviviale, cordiale ed armonioso, ha caratterizzato il Gran Galà della solidarietà, svoltosi nei giorni scorsi nell’elegante e raffinato ristorante “Terrazze le Rose” di Bocale.
Don Nino Russo, Direttore dell’emporio Genezareth ed i volontari hanno accolto gli ospiti che non hanno voluto rinunciare a coniugare i piaceri dell’ottimo menù – preparato magistralmente dallo chef Tonino Mangano – con la solidarietà.
La serata è stata introdotta da un video sulle attività che l’emporio svolge nella nostra città da 5 anni seguito dalla proiezione di alcuni progetti in Malawi della Fondazione Clara Travia Cassone, partner dell’emporio. Interessante ed emozionate la testimonianza del dottor Giovanni Cassone, Presidente del sodalizio che ha condiviso con i presenti i motivi che hanno portato alla nascita della Fondazione illustrando inoltre oltre che finalità e scopo le attività, i progetti da realizzare e gli impegni a Reggio Calabria; la Fondazione, infatti sostiene oltre l’emporio anche altre associazioni che operano a sostegno e difesa delle persone fragili e deboli.
Infine è stato allestito un piccolo stand, nel quale sono stati esposti prodotti, stemmi, banner di alcuni benefattori e l’elenco di associazioni, di negozi, imprese ed altre attività che sostengono l’emporio: ovvero quella “rete solidale e virtuosa”, costruita negli anni che è uno dei tanti punti di forza della struttura solidale che contribuisce, spesso in maniera silenziosa a rendere concretezza la solidarietà.
Presenti, oltre a numerosi benefattori, imprenditori e professionisti, partner di progetto: monsignor Giacomo d’Anna della parrocchia di San Paolo, partner di Genezareth, l’Assessore alla mobilità del Comune di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, l’onorevole Luigi Fedele e Giuseppe Bognomi, presidente del Banco Alimentare di Reggio Calabria con il quale l’emporio ha di recente stipulato un protocollo di intesa per il recupero delle derrate alimentari in eccedenza e/o prossimi alla scadenza, ciò anche in virtù dell’attualizzazione della Legge Gadda sullo spreco alimentare.
Il menù approntato per l’occasione, a base di pesce e di prodotti della nostra terra a km 0, molto apprezzato dai commensali, è stato accompagnato dal suono melodioso del maestro Taverriti e dalla voce di Carmen Sottilotta, che con il loro vasto repertorio hanno reso la serata perfetta; ai convenuti a fine serata sono stati consegnati dei gadget e del materiale illustrativo sull’emporio Genezareth; il buffet di dolci, il tradizionale taglio della torta con partner e volontari hanno chiuso il gran galà della solidarietà.
Visibilmente soddisfatti don Nino ed i volontari che nel ringraziare quanti hanno contribuito a sostenere l’iniziativa, hanno dato appuntamento al 20 dicembre all’emporio, dove nel corso del tradizionale scambio di auguri natalizi con le famiglie, i benefattori ed i volontari, saranno consegnati ai bambini i regali di Natale acquistati con il ricavato della serata, in quella occasione, inoltre alle famiglie sarà consegnata una strenna natalizia offerta da Enzo, Nino Cuzzola e da Tonino Mangano, proprietari del “Ristorante Terrazze le Rose” ai quali va un particolare ringraziamento non solo per l’ottimo cibo e la loro professionalità, ma per la sensibilità e la perfetta condivisione di intenti.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative