accedi | registrati | 26-1-2020

La decisione di Fiorini Morosini dopo le vandalizzazioni degli asili comunali dei due quartieri

Il Quadro della Madonna della Consolazione a Santa Venere e Archi

Un evento storico, due momenti di preghiera e riflessione per reagire al male

di Davide Imeneo 06/11/2016

Madonna della Consolazione che si venera a Reggio Calabria

Alle 15.30 di martedì 8 novembre il Quadro della Madonna della Consolazione arriverà nella chiesa parrocchiale di Santa Venere. L'effigie sarà accompagnata da una rappresentanza dei portatori della Vara e dall'arcivescovo Fiorini Morosini, che presiederà un momento di preghiera nella frazione più periferica del comune di Reggio Calabria. A seguire, alle ore 18.30, sarà esposto nella chiesa ad Archi CEP, dove il presule terrà un momento di riflessione.
La decisione di questa "peregrinatio" della Patrona del popolo reggino, è scaturita dai recenti atti vandalici che hanno coinvolto l'asilo nido comunale di Archi e l'asilo di Santa Venere, entrambi appena ultimati dopo lunghi lavori di ristrutturazione e ammodernamento. È un segno di reazione al male, di non rassegnazione alla violenza perpetrata da pochi. Già il giorno dopo l'incendio dell'asilo di Santa Venere, l'arcivescovo aveva espresso il proprio sdegno: «Ancora una volta constatiamo con amarezza che nella nostra città succedono episodi di questo genere: è gravissimo che si siano colpiti gli asili, luoghi di formazione in cui i bambini crescono, imparando a vivere insieme e a rispettare le leggi dello Stato, è una vigliaccheria». Il ripetersi a breve scadenza di questi episodi di diversi gesti violenti «ci fa temere che dietro ci sia una regia di morte e non di vita, c'è qualcuno che non vuole il decollo della nostra città».
La sosta dell'Avvocata del popolo reggino sarà un invito al pentimento e alla conversione di chi ha operato questi gesti di violenza verso la collettività. «Faccio appello alla coscienza religiosa e civile di tutta la città, conclude l'arcivescovo, perché ciascuno reagisca dinanzi a questi gesti di violenza».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative