accedi | registrati | 20-7-2019

Obiettivo fondamentale è consentire all’azienda di presentarsi alla a gara relativa alla concessione del servizio di Trasporto Pubblico Locale

Atam, approvato il bilancio preventivo per l’anno 2019

di Redazione Web 09/01/2019

E’ stato approvato ieri nel corso dell’assemblea dei soci di ATAM SpA il bilancio preventivo per l’anno 2019. Bilancio che, pur continuando ad essere condizionato dal piano di risanamento avviato nel 2015, persegue l’obiettivo fondamentale di consentire all’azienda di trasporto reggina di presentarsi adeguatamente all’ormai prossima gara relativa alla concessione del servizio di Trasporto Pubblico Locale.

L’esercizio 2019, coerentemente a quanto già avvenuto nel precedente triennio, prevede un margine operativo lordo di circa 2,8 milioni di euro, grazie al quale si otterrà una notevole riduzione del debito a medio-lungo termine che ammonterà, al termine di quest’anno, a circa 13 milioni di euro. Un risultato che solo 5 anni fa, quando il debito ammontava a oltre 32 milioni di euro, sembrava impossibile da raggiungere.

Un miglioramento in termini finanziari si registra anche nei tempi di pagamento dei debiti correnti. In particolare, anche grazie al prezioso supporto di Banca Etica, nel corso dell’anno 2018, il ritardo nei pagamenti delle 14 mensilità di retribuzione erogate ai dipendenti è stato di 44 giorni con una media, per ciascun mese, di 3 giorni di ritardo. L’obiettivo per il 2019 è quello di azzerare, o comunque ridurre ulteriormente, tale ritardo.

Dal punto di vista strategico, il 2019 sarà un anno particolarmente importante per ATAM, come per tutte le aziende di trasporto pubblico calabresi. L’Azienda di Trasporto dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria dovrà attrezzarsi per partecipare adeguatamente alla prossima gara regionale relativa alla concessione del servizio di Trasporto Pubblico Locale. Sono rimasti pochi mesi sino alla scadenza della proroga durante i quali, a prescindere dall’esito – si auspica positivo – dell’iter per la costituzione del bacino ottimale dell’area dello Stretto - tutti gli sforzi dell’azienda convergeranno verso l’ulteriore miglioramento delle proprie performances e dei propri indicatori.

Anche per questo motivo nel corso di quest’anno sarà importante proseguire con il piano degli investimenti, le cui azioni sono state già avviate nel periodo 2016-2018 con l’acquisizione di 22 nuovi bus urbani – 14 dei quali concessi in usufrutto dal Comune di Reggio Calabria attraverso l’utilizzo dei fondi del PON Metro, la dematerializzazione dei titoli di viaggio (bigliettazione elettronica) ed il miglioramento dei servizi alla clientela (app per smartphone e paline intelligenti).

Le ulteriori azioni, già avviate nel corso del 2018 e in fase di completamento, consisteranno nel potenziamento della flotta di autobus con l’acquisizione di ulteriori 51 bus urbani - 24 dei quali sempre in usufrutto dal Comune con fondi del PON Metro – e dei sistemi tecnologici ITS, a partire dal completamento della bigliettazione elettronica, dalla installazione di nuove paline elettroniche nelle fermate più rappresentative, dal software di gestione e progettazione di nuovo piano del trasporto pubblico e dai sistemi di bordo più avanzati.

“Certamente l’anno 2019 sarà l’anno della verità - commenta così l’Amministratore Unico di ATAM SpA - saremo in grado di trasformare quella che è stata una profonda crisi in una opportunità di radicale rinnovamento? Gli interventi sin qui attivati stanno conducendo l’azienda fuori dal tunnel, ma il percorso di risanamento finanziario – pur se in fase avanzata di realizzazione – si concluderà nel 2022 e, nel contempo, le procedure relative all’affidamento del servizio di trasporto pubblico da parte della Regione sono ormai prossime.

Mai come adesso è necessario attivare, dunque, tutte le sinergie possibili al fine di raggiungere l’obiettivo auspicato.

Per non vanificare quanto di buono e straordinario è stato realizzato nell’ultimo lustro – conclude così il dott. Perrelli - e poter completare un’opera di risanamento che, nel 2014, sembrava impossibile.”

Il bilancio preventivo, come avvenuto per il 2018, verrà presentato alle OO.SS. lunedì prossimo e, in una logica di condivisione e di attivazione di processi partecipativi, il 28 gennaio nell’apposita assemblea pubblica già convocata.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative