accedi | registrati | 20-7-2019

Gli auguri del primo cittadino: «Continuiamo insieme quel percorso di crescita civile e sociale che la città ha intrapreso in questi anni»

Falcomatà: «Nel 2019 tanti progetti per una città normale»

Il sindaco reggino: «In questo anno dovremo continuare a insistere nell’ambito occupazionale, non solo con gli investimenti pubblici ma anche mettendo in condizione il privato di poter investire»

di Giuseppe Falcomatà * 11/01/2019

Tanti auguri Reggio Calabria. Auguri per il nuovo anno che si sta aprendo. Auguri a tutti noi affinché si possa, insieme, continuare quel percorso di crescita civile e sociale che la città ha intrapreso in questi anni.

Quello che si è appena completato è stato un anno intenso e pieno di importanti traguardi. Un anno che ha messo insieme tanti obiettivi, per una crescita graduale e costante della nostra comunità.

La nostra soddisfazione, quella più grande, è che al centro di questo percorso ci sono sempre state le persone, i cittadini, i reggini. La Città si fa con i cittadini, sempre. Un obiettivo che non abbiamo mai perso di vista, pur nelle difficoltà dovute principalmente ad un bilancio ingessato dal piano di rientro e ad un’atavica crisi di liquidità che non ci consente di rispondere sempre in maniera pronta e immediata, come vorremmo, alle tante necessità che una Città come Reggio richiederebbe.

Anche quest’anno siamo riusciti a compiere alcuni passi in avanti fondamentali.

Ad esempio nell’ambito del lavoro, uno dei settori che consideriamo strategici per il futuro della Città: dopo la risoluzione di tante crisi aziendali che rischiavano di esplodere definitivamente, il 2018 ci ha consegnato una maggiore tranquillità, insieme con la definitiva stabilizzazione di tanti lavoratori precari della pubblica amministrazione che attendevano da vent’anni un futuro più sereno. È un risultato molto concreto, che incide nella vita quotidiana di centinaia di persone e che proseguirà anche nel 2019 con il concorso già programmato al Comune, il primo dopo cosi tanto tempo, e con le progressive assunzioni del nuovo personale nelle società partecipate.

In questo anno dovremo continuare a insistere nell’ambito occupazionale, non solo con gli investimenti pubblici, che sono davvero ingenti considerando i tanti finanziamenti extracomunali, in totale più di mezzo miliardo di euro, attivati nella prima fase della consiliatura, ma anche mettendo in condizione il privato di poter investire e quindi assumere e offrire lavoro e reddito alle famiglie reggine.

Anche in questo senso va letta la scrupolosa programmazione fatta in ambito culturale e turistico, per lo sviluppo delle attività produttive nei settori strategici in grado di dare un’impulso positivo all’economia cittadina.

I dati fino ad oggi sono incoraggianti, ma vogliamo e dobbiamo fare sempre di più e meglio, ampliando e arricchendo la nostra offerta turistica, puntando soprattutto sull’erogazione dei servizi per il turismo e valorizzando al meglio lo straordinario patrimonio paesaggistico, storico e culturale che suscita cosi tanta curiosità ed interesse intorno a noi. A fianco a questo proseguiremo il percorso avviato nel settore dei lavori pubblici, con l’attivazione e il completamento dei cantieri di alcune infrastrutture strategiche, ma anche nel settore ambientale, con un ulteriore aumento delle percentuali di raccolta differenziata che ci consentiranno anche l’abbassamento delle imposte comunali, e nell’ambito dei trasporti, con il decollo definitivo del nostro sistema di mobilità locale, con l’Atam che dal possibile fallimento ora viaggia verso una fase di crescita sempre più solida, insieme con l’implementazione di snodi strategici come l’aeroporto e il porto cittadino. L’obiettivo quindi è quello di concludere i tanti percorsi avviati, raggiungere risultati in tutti i settori mettendo insieme i tasselli del grande mosaico che compone l’idea di città che abbiamo promosso per Reggio Calabria. Una città più “normale”, consapevole, moderna, dinamica, capace di programmare e di pensare se stessa nel futuro.

Il percorso è in salita certo, ma i risultati raggiunti fino ad oggi indicano che la strada è quella giusta. La nave sulla quale siamo saliti nel bel mezzo di una tempesta oggi naviga in acque più sicure, ma la strada da fare è ancora tanta e noi non abbiamo alcuna intenzione di smettere di remare.


* Sindaco di Reggio Calabria

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative