accedi | registrati | 21-2-2019

Il progetto è del dipartimento di agraria della Mediterranea

Sostenibilità degli olivi, premiato lo studio scientifico reggino

È uno dei tre scelti da ''Prima'', un concorso internazionale

di Redazione Web 31/01/2019

Nuovo attestato di eccellenza per l’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Il Dipartimento di Agraria, è risultato tra i vincitori del prestigioso bando transnazionale dell’iniziativa euro-mediterranea PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area) (http://prima-med.org/).  Il progetto dal titolo Sustainolive - Novel approaches to promote the Sustainability of olive groves in the Mediterranean, vede la partecipazione del gruppo di ricerca in Economia ed Estimo Rurale del Dipartimento di Agraria, coordinato dal Prof. Giovanni Gulisano.  Sustainolive, di cui è responsabile scientifico il Prof. Roberto García Ruiz dell’Università di Jaén (Spagna), vede il coinvolgimento di un ampio partenariato formato da Università, enti di ricerca ed imprese private provenienti da Spagna, Grecia, Italia, Marocco, Portogallo e Tunisia. Il progetto ha l’obiettivo specifico di migliorare la sostenibilità del settore olivicolo, attraverso l’implementazione e la promozione di soluzioni innovative di gestione, basate su principi agro-ecologici, attraverso lo scambio di conoscenze ed il coinvolgimento di stakeholders pubblici e privati.    In particolare, tra i partners scientifici si annoverano l’Università di Granada (Spagna), l’Università Pablo de Olavide di Siviglia (Spagna), l’Università di Évora (Portogallo), l’Università di Abdelmalek Essaadi (Marocco), l’Olive Grove Institute (Tunisia), l’Hellenic Agricultural Organisation-“DΕMETER” (Grecia), l’Andalusian Institute for Research and Training in Agriculture, Fisheries, Food and Ecological Production (IFAPA) (Spagna), l’Institute of Agrifood Research and Technology (IRTA) (Spagna), l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna e l’Università di Parma.     Le attività di ricerca vedranno impegnato il gruppo di Reggio Calabria nell’ambito del WorkPackage 5 - Socio-economic and Life-Cycle assessment, di cui la dott.ssa Anna Irene De Luca è responsabile scientifico, e saranno finalizzate all’applicazione di metodologie per la misurazione delle performances di sostenibilità delle soluzioni innovative sperimentate dai diversi partners di progetto.   Sustainolive, tra le oltre 200 proposte presentate, è uno dei soli 3 progetti ammessi a finanziamento nella Section 1 - Farming systems: improving the sustainability of mediterranean agro-ecosystems, gestita dalla PRIMA Foundation attraverso procedure di valutazione, selezione e attuazione in linea con le regole di Horizon 2020. 

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative