accedi | registrati | 18-10-2019

Mai diffusosi in Italia a livello sub regionale e che dunque rende Reggio precursore

Reggio Calabria, nasce la rete dei Garanti metropolitani

di Redazione Web 01/03/2019

“Rete dei Garanti metropolitani”. Si chiama così l’innovativo strumento nato nell’ambito della Città metropolitana di Reggio relativamente ai minori e all’adolescenza. Questo tavolo permanente, mai diffusosi in Italia a livello sub regionale e che dunque rende Reggio precursore, è la positiva novità scaturita dall’incontro svoltosi mercoledì tra il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Città metropolitana Emanuele Mattia e i suoi omologhi al Comune di Reggio Giovanna Campolo e a quello di Rosarno Antonella Cacciolla. Nella sede metropolitana di Palazzo Alvaro, i tre garanti hanno concordato l’istituzione di questo importante strumento di condivisione di analisi, programmazione, progettazione ed azione su tematiche molto sentite anche nel nostro territorio. Nello specifico, il tavolo permanente è finalizzato all’attuazione di percorsi comuni in materia di infanzia ed adolescenza nell’ambito territoriale di competenza, seguendo le linee guida dell’Autorità Garante Nazionale e Regionale. Inoltre, la “Rete dei Garanti metropolitani” permetterà in una visione più estesa di proporre  all’assise Metropolitana l’istituzione in tutti i 97 comuni del Reggino la figura del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, figura sempre più necessaria a tutela dei più piccoli e dei più deboli ed allo stesso tempo nuove generazioni sulle quali costruire futuro, oltre che, come sancito dal proprio statuto, di dare una propulsione alla divulgazione alla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative