accedi | registrati | 22-11-2019

«Subito due pagamenti, in attesa dello sblocco dei fondi regionali», questo quanto emerge dall'incontro avuto con il vicesindaco Neri e l'assessore Nucera.

Reggio, cooperative allo stremo occupano Palazzo San Giorgio

di Redazione Web 25/03/2019

«Ritardi di oltre 12 mesi nei pagamenti. Cooperative che si indebitano con le banche, lavoratori anche sotto di 5 mesilità». È una situazione ormai all'estremo e che rischia di compromettere i servizi alle fasce più deboli della comunità reggina, quella che sta attraversando il Terzo settore a causa dei ritardi nei pagamenti da parte del Comune di Reggio Calabria.

Da oggi il rischio stop è cosa concreta. Intanto una folta rappresentanza di responsabili delle coop, operatori sociali e famiglie dei disabili ha inscenato un sit-in alquanto partecipato nella centralissima Piazza Italia. Gli animi sono alquanto surriscaldati. I partecipanti che hanno assaltato l'ingresso di Palazzo San Giorgio, sede del Comune di Reggio, hanno chiesto di incontrare il Sindaco per avere risposte certe circa il futuro di un settore vitale per la comunità reggina.

Una delegazione, composta da rappresentanti delle Cooperative, operatori e genitori dei pazienti è stata ricevuta proprio da Falcomatà.

Il Comune: «Subito due pagamenti, in attesa dello sblocco dei fondi regionali»

Il Vicesindaco del Comune di Reggio Calabria Armando Neri, l’Assessore alle Politiche Sociali Lucia Nucera, l’Assessore alle Finanze Irene Calabrò hanno incontrato questa mattina a Palazzo San Giorgio una delegazione dei lavoratori, accompagnati dai rappresentanti del Terzo Settore e della Cisl, delle Cooperative Skinner, Libero Nocera e Asia.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti dell’Amministrazione hanno espresso massima disponibilità nei confronti delle richieste dei rappresentanti delle Cooperative, condividendo la difficoltà degli operatori dovuta ai ritardi delle spettanze loro dovute per i servizi erogati.

Nello specifico l’Esecutivo comunale ha rappresentato alla delegazione ricevuta che lo svolgimento dei servizi alla persona, oggetto dell’interlocuzione avviata, è garantita attraverso l’erogazione di fondi regionali, non di competenza comunale, garantiti dal Fondo Non Autosufficienza (FNA).

A tal proposito, nella giornata di venerdi 22 marzo, la Commissione di Valutazione insediata presso la Regione Calabria, ha chiesto all’Amministrazione comunale delle specifiche integrazioni necessarie al versamento delle somme dovute al Comune per l’erogazione dei servizi.

A seguito di una successiva interlocuzione tra Comune e Regione Calabria si attesta che nella giornata di mercoledi 27 marzo si terrà la riunione Commissione di valutazione dei progetti della Regione del Fondo Non Autosufficienza al termine della quale saranno erogati al Comune i fondi per il pagamento delle spettanze pregresse.

Al termine dell’incontro l’Amministrazione comunale si è impegnata al pagamento, tramite anticipazione del fondo, di alcune fatture nei confronti delle Cooperative, ed alla contestuale convocazione di un tavolo, previsto per il prossimo venerdi 29 marzo, al fine di relazionare in merito all’interlocuzione già avviata, direttamente dal Sindaco, con il Dipartimento regionale alle Politiche Sociali e del Lavoro, per l’erogazione del Fna, che consentirà lo sblocco dei successivi pagamenti nei confronti delle cooperative, secondo un cronoprogramma concordato.

“Siamo consapevoli del momento di difficoltà che vivono i lavoratori e con loro anche gli utenti che usufruiscono di questi servizi - ha dichiarato il sindaco a margine dell’incontro con i rappresentanti delle cooperative - per questo ci siamo attivati tempestivamente affinché la Regione, che è titolare di questi finanziamenti, erogasse le somme al Comune per il conseguente pagamento delle spettanze dovute. Il sindaco Falcomatà ha voluto assumere personalmente questa questione, recandosi questa mattina a Catanzaro, per un’intelocuzione con l’Assessore Robbe e con il Dipartimento Politiche Sociali della Regione, affinché i fondi venissero sbloccati”.

“Già nei prossimi giorni - ha concluso il Vicesindaco - cosi come illustrato al tavolo, avverranno i primi pagamenti nei confronti delle Cooperative, ma naturalmente attendiamo la riunione di mercoledì per dare ufficialità allo sblocco delle somme regionali che ci consentiranno di pagare una grossa fetta dei servizi”.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative