accedi | registrati | 25-4-2019

Pronto ad ospitare quanti sono in cerca di un luogo diverso dal solito per le prime gite fuori porta

Arghillà, il parco Ecolandia riapre al pubblico

di Redazione Web 28/03/2019

Domenica 31 marzo alle ore 10 Ecolandia riapre al pubblico. Le sue quattro aree tematiche, Aria, Acqua, Terra e Fuoco e la Batteria Gullì – vera e propria “Quintessenza artistica” del Parco – sono pronte ad ospitare quanti sono in cerca di un luogo diverso dal solito per le prime gite fuori porta. Le due aree ludiche, il chiosco, il labirinto di Minosse, la Tela di Penelope e le altre installazioni di servizio sono state rimesse a nuovo dopo l’inverno per garantire il massimo del comfort ai visitatori. A queste si aggiunge una prima novità che siamo certi sarà apprezzata dagli amici del Parco: il futuro Bosco della Contemplazione, un luogo affascinante dal quale lo Stretto si può gustare in modo particolare. Il grande Tau che che ne costituisce la platea racchiuso in una seduta in pietra circondata da piante rappresenta un trampolino per lanciare lo sguardo verso l’Etna e apprezzare il panorama che si presenta in tutta la sua maestosità specialmente al tramonto. Ma non si tratta di un semplice affaccio panoramico. L’intera opera rappresenta la prima tappa del “Laudato Si’”, un percorso esperienziale tratto dall’omonima enciclica di Papa Francesco col quale si promuove un rapporto nuovo tra uomo e ambiente. Alla nuova offerta, si affiancano i servizi caratterizzanti il parco come la “Zattera di Ulisse” e l’Ecobus. I due mezzi sono pronti a far conoscere il parco con le modalità già apprezzate da tanti visitatori nelle scorse stagioni e dai gruppi scolastici in visita didattica anche in questo periodo. Sarà una stagione veramente particolare quella che inizia domenica prossima. Grazie all’appoggio di Fondazione con il Sud, Fondazione Vismara, Carical e Parco Nazionale d’Aspromonte sta infatti prendendo corpo l’idea del “parco SuperAbile”, un luogo in cui vengono massimizzati gli sforzi per ampliare l’accessibilità fisica e l’aggregazione sociale. Non solo questo. Nel corso delle prossime settimane il parco si doterà di nuove infrastrutture e attrezzature che renderanno ancora più piacevole la permanenza al parco per grandi e piccini mentre il ristorante sta completando il suo restyling per offrire a quanti desiderino fermarsi a mangiare un servizio all’altezza delle attese.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative