accedi | registrati | 26-6-2019

Una visita intensa, vissuta dal responsabile dell’ufficio CEI, accompagnato dal direttore regionale don Francesco Sicari

Vocazioni, don Michele Gianola ha fatto tappa in Calabria

di Redazione Web 03/04/2019

Il direttore dell’Ufficio nazionale CEI per la pastorale delle vocazioni don Michele Gianola ha incontrato nei giorni scorsi i direttori dei centri diocesani vocazionali e gli animatori vocazionali della regione.

Una visita intensa, durante la quale il responsabile dell’ufficio CEI, accompagnato dal direttore regionale don Francesco Sicari, ha potuto rendersi conto del lavoro vocazionale che si svolge nelle singole diocesi calabresi e confrontarsi anche sulle sfide che il tempo odierno pone a tutti coloro che sono chiamati a farsi compagni di strada dei giovani per scoprire e discernere insieme a loro il progetto di bene e di felicità del Signore. Non poteva mancare in questa full immersion vocazionale, la celebrazione eucaristica e l’incontro coi seminaristi e i superiori del Pontificio Seminario San Pio X di Catanzaro dove don Gianola ha potuto conoscere più da vicino quelli che saranno i futuri sacerdoti della nostra regione, chiamati ad appassionarsi sempre della bellezza di seguire Cristo e vivere con gioia la propria vocazione e missione.

Del resto come ha ben sottolineato, il Vescovo delegato Mons. Nolè “solo un sacerdote gioioso, capace di mettersi in ascolto e di pregare, può essere un attrattore di vocazioni”. Nell’incontro coi direttori dei CDV, la realtà vocazionale della nostra chiesa regionale è stata raccontata senza filtri o giri di parole; accanto alle tante e belle iniziative vocazionali che ogni singola chiesa locale porta avanti, grazie all’impegno e alla passione degli animatori vocazionali, sono state presentate anche le difficoltà e le urgenze di questo servizio: ne è emersa l’urgenza di una pastorale vocazionale che punti sull’incontro e sulle relazioni e che sappia uscire dai luoghi consueti per abitare spazi alternativi dove vivono i nostri giovani; il bisogno di una maggiore formazione che miri non solo a far acquisire le competenze necessarie per vivere l’arte del discernimento e dell’accompagnamento spirituale, ma anche che riesca a ridare slancio ed entusiasmo alla pastorale vocazionale, così che la vita stessa diventi pro-vocante.

Un percorso quello della pastorale vocazionale che si presenta sempre più avvincente e che troverà indicazioni chiari anche nella prossima esortazione post-sinodale di Papa Francesco “Christus vivit”.

In tutti gli operatori di pastorale vocazionale, è emersa chiara la consapevolezza di stare coi piedi per terra, di saper leggere il territorio, di intercettare le sfide che la realtà ogni giorno pone alla bellezza del progetto di Dio sull’uomo e di saper rimanere dentro questa realtà complessa ma dove passa la vita e palpitano i cuori; ma altresì è emerso il bisogno di riscoprire e offrire a questa umanità una paternità vera, capace di accompagnare i giovani e introdurli nella vita. La sfida che ci attende è la vocazione a ritornare ad essere padri e adulti nella fede, non persone perfette, ma persone che sappiano annunciare dentro la propria vita la possibilità di una felicità che nasce dall’incontro con il Cristo Risorto.

Dal canto suo, don Gianola si è complimentato per il fermento vocazionale presente nelle nostre singole diocesi e ha ribadito la necessità di continuare in questo percorso cosi bello, certi che la fede ha parole da dire anche a questa generazione. Per don Gianola si tratta di avvicinare, condividere e stare per accompagnare alla relazione con il Signore e da lì nascono poi le vocazioni. Perché Vocazione, nelle sue dinamiche, non è cambiare la vita dell’altro, ma annunciare una Parola che se accolta può far nascere qualcosa di grande.

don Francesco Sicari

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative