accedi | registrati | 26-6-2019

Il progetto “Coloriamo la Vita” si sviluppa attorno a due temi principali: arte e solidarietà

Abakhi è stata scelta da Banca Etica per ''Coloriamo la vita''

di Redazione Web 05/04/2019

L’associazione di volontariato Abakhi è stata selezionata nel bando lanciato da Banca Etica. È partita la campagna di crowdfunding “coloriamo la vita: arte e solidarietà per una cultura dell’inclusione” per promuovere un’esperienza laboratoriale che animerà e colorerà “Casa di Benedetta” il luogo che accoglierà bambini e ragazzi in condizioni di estremo disagio.
Il progetto “Coloriamo la Vita” si sviluppa attorno a due temi principali: arte e solidarietà.
L’iniziativa vuole creare un processo laboratoriale aperto che valorizzi la dimensione attiva dell’accoglienza.
L’obiettivo è coinvolgere un gruppo composto da giovani immigrati e giovani della rete di partenariato, in una progettazione attiva e partecipata durante una residenza d’artista appositamente realizzata, della durata di 15 giorni, con l’ausilio di 4 artisti provenienti dal bacino del mediterraneo.
La residenza d’artista proposta, oltre ad offrire ospitalità agli artisti, vuole garantire una crescita culturale grazie alla ricerca, ai lavori prodotti dagli artisti ospitati e al coinvolgimento diretto dei giovani coinvolti e indiretto dei cittadini nelle attività correlate (mostre, laboratori, seminari, ecc).
La mobilità degli artisti, l’interscambio socio–culturale e i progetti derivati favoriscono la valorizzazione del territorio circostante diventando potenziali strumenti di crescita economica e d’innovazione.
I risultati attesi della residenza d’artista sono principalmente la realizzazione di graffiti/murales, nella struttura citata “Casa di Benedetta”, come espressione di creatività e libertà tipica del mondo giovanile; la realizzazione di un cortometraggio, da candidare nei circuiti alternativi dei Festival dei cortometraggi, come mezzo di comunicazione e diffusione per una cultura dell’integrazione e accoglienza, la realizzazione di oggettistica artistica con materiale di riuso, da utilizzare successivamente nei circuiti delle reti di negozi Equosolidali. I giovani dell’Associazione Abakhi sanno di non potercela fare da soli, e in città è partita una rete di patrocini e collaborazioni significativa.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative