accedi | registrati | 18-7-2019

È giunta stamane, dalla Santa Sede, la notizia dell'elezione alla sede vescovile

Monsignor Giuseppe Schillaci è il nuovo vescovo di Lamezia Terme

di Redazione Web 03/05/2019

La diocesi di Lamezia Terme si prepara ad accogliere monsignor Giuseppe Schillaci quale nuovo pastore della Chiesa locale. La nomina del nuovo vescovo della diocesi calabrese, firmata da Papa Francesco, è stata comunicata oggi, 3 maggio 2019, attorno alle 12 nell'episcopio di Lamezia, davanti a tutto il presbiterio della diocesi lametina.

Monsignor Giuseppe Schillaci è l'attuale rettore del seminario arcivescovile di Catania e succede a monsignor Luigi Cantafora, vescovo di Lamezia Terme da ben 15 anni, ossia dalla nomina del 24 gennaio 2004. Il suo ingresso risale al 2 aprile dello stesso anno, nel giorno in cui la Chiesa universale ricorda il Patrono della Calabria, san Francesco da Paola.

Cantafora lascia una diocesi particolaramente vivace che, negli ultimi mesi, ha vissuto un momento storico quale l'inaugurazione della Concattedrale, dedicata a San Benedetto, alla presenza del Segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin. Nato a Scandale, Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina il 10 aprile 1943. Ha compiuto gli studi medi nel Seminano di Crotone e quelli filosofìco-teologici nel Pontifìcio Seminario Regionale "San Pio X" di Catanzaro. Attualmente, monsignor Cantafora è il delegato della Conferenza episcopale calabra per il servizio della carità e della salute; moderatore dell'Istituto Teologico Calabro San Pio X di Catanzaro e componente della Commissione della Conferenza episcopale italiana per il servizio della carità e della salute.
 
Giuseppe Schillaci è nato l’8 gennaio 1958 ad Adrano, in provincia ed arcidiocesi di Catania. Ha iniziato il percorso formativo nel Pontificio Seminario Francese a Roma. Ha conseguito la Laurea in Filosofia presso la Pontificia Università Gregoriana.

A monsignor Giuseppe Schillaci vanno gli auguri per il nuovo cammino ecclesiale che intraprenderà nella diocesi lametina, mentre a monsignor Luigi Cantafora si assicurano le preghiere di ringraziamento per il ministero svolto con sapienza e lungimiranza.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative