accedi | registrati | 15-12-2019

La religiosa è nata a Casino di Calabria, oggi Castelsilano il 18 novembre 1867 e morta a Buenos Aires il 2 agosto 1916

Suor Maria Eufrasia, la religiosa calabrese è Serva di Dio

di Redazione Web 16/05/2019

Papa Francesco, in settimana, ha approvato, tra i tanti decreti, quello sulle virtù eroiche della Serva di Dio, di origini calabresi, Maria Eufrasia Iaconis (al secolo Maria Giuseppina Amalia Sofia), Fondatrice della Congregazione delle Figlie dell’Immacolata Concezione. La religiosa è nata a Casino di Calabria, oggi Castelsilano il 18 novembre 1867 e morta a Buenos Aires il 2 agosto 1916. Chiamata comunemente Sofia, sin da piccola, rimasta orfana a soli 4 anni, venne educata alla fede in particolare da uno zio sacerdote e da una sorellastra della madre, Maria Fabiano, che aveva fondato in paese le Suore della Carità Figlie dell’Immacolata, dedite all’educazione dei bambini e all’assistenza verso gli infermi. Entrata in quell’istituto, Sofia assunse il nome di suor Maria Eufrasia. Per conto dell’istituto religioso si trasferì in Argentina per seguire e assistere i malati dell’ospedale italiano della Capitale. In questo periodo viene soppresso l’istituto di cui faceva parte. Da qui il suo impegno a non “sopprimere” il carisma e quindi la fondazione di un altro istituto religioso Figlie di Maria Immacolata Concezione attualmente presenti in diversi paesi del mondo.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative