accedi | registrati | 19-10-2019

Dieci le stazioni tradizionali che sorgeranno da nord a sud per un totale di 130 biciclette

Reggio Calabria, arriva il servizio di bike sharing

di Redazione Web 03/06/2019

"Per la nostra città inizia un capitolo nuovo sul fronte della mobilità, un percorso che vedrà partecipi e pienamente coinvolti tutti i cittadini nella direzione di un modello urbano capace di coniugare rispetto per l'ambiente e promozione dell'utilizzo dei mezzi pubblici". Commenta così, l'assessore alla Mobilità e Trasporti del Comune di Reggio Calabria, avv. Giuseppe Marino, in occasione della Giornata mondiale della bicicletta voluta dall'ONU (che si celebra il 3 giugno), la grande novità del servizio di bike sharing che il prossimo 14 giugno verrà presentano ufficialmente alla città. Dieci le stazioni tradizionali che sorgeranno da nord a sud (Santa Caterina, Università, Porto, Ospedali Riuniti, Museo Magna Grecia, Piazza Italia, Castello Aragonese, Duomo, Stazione Centrale e Cedir) per un totale di 130 biciclette, 80 tradizionali e 50 a pedalata assistita, che consentiranno di muoversi in modo comodo e sicuro all'interno del centro cittadino. Molto semplici anche le modalità per accedere al bike sharing attraverso l’utilizzo del portale web Bicincittà.com, dell’app gratuita per smartphone "Bicincittà" e della tessera elettronica Reggio in Bici. "E' stata prevista una tariffazione accessibile, - spiega l'assessore Marino - in particolare per studenti e lavoratori, con l'obiettivo di favorire l'uso di questo fondamentale servizio attraverso un abbonamento annuale che avrà un costo di appena 35 euro. Siamo davvero contenti per l'avvio di un progetto cofinanziato dal Pon Metro e che porta a frutto le risorse messe a nostra disposizione dal ministero dell'Ambiente nel quadro del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro. Reggio entra di fatto nel novero delle città che hanno accettato la sfida della rivoluzione dolce e sostenibile, un percorso che imporrà da subito un profondo cambiamento culturale e sociale. Questa straordinaria novità, peraltro - evidenzia Marino - è parte integrante della più ampia azione che stiamo conducendo ormai da anni in materia di mobilità e riqualificazione dell’assetto urbano in chiave smart e innovativa. Il bike sharing, infatti, integra e impreziosisce il percorso di rilancio che vede protagonista l’Atam e l’intera rete dei servizi di trasporto cittadino che ora gode di un parco mezzi che è stato notevolmente implementato numericamente e utilizza veicoli di ultima generazione. Per altro verso, inoltre - sottolinea l’assessore - tale azione sostiene anche il programma di riprogettazione delle vie cittadine e dei sistemi di illuminazione e controllo che sta sostanzialmente ridisegnando il volto della città secondo criteri di efficienza energetica, sicurezza e funzionalità. Insomma – conclude Marino – stiamo scrivendo una pagina completamente nuova nella storia della città che è al tempo stesso, entusiasmante e impegnativa, una vera e propria sfida di civiltà e sostenibilità per Reggio. L’auspicio è che i cittadini avvertano con senso di responsabilità la centralità di questo momento, sostenendo un cammino ambizioso che può davvero aumentare gli standard qualitativi di vita, per tutti”.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative