accedi | registrati | 20-7-2019

L'iniziativa, dal titolo «Giovani, vocazione, discernimento» è fortemente voluta dall'arcivescovo Fiorini Morosini

Giovani, educazione e fede: una Summer School a Reggio Calabria

di Redazione Web 03/06/2019

Diocesi di Reggio Calabria, ecco la Summer School per la formazione di educatori, catechisti, insegnanti e operatori pastorali: si terrà dal 22 al 25 agosto prossimo presso il Soggiorno San Paolo a Cucullaro di Santo Stefano d'Aspromonte.

L'iniziativa, dal titolo «Giovani, vocazione, discernimento» è fortemente voluta dall'arcivescovo Fiorini Morosini, si avvale della collaborazione dell'Istituto "Toniolo" di Milano e dell'Università Cattolica della Città meneghina: si tratta di un'iniziativa che ha pochi eguali sul territorio nazionali con una «buona prassi» mutuata dall'Emilia Romagna. Sul territorio diocesano, un grande supporto per la realizzazione è stato dato dall'Istituto superiore di Scienze religiose "Monsignor Vincenzo Zoccali". La traccia di lavoro avrà come obiettivo quello di riflettere sull'educazione dei giovani da parte della «Chiesa di domani» partendo dalle conclusioni del Sinodo dei vescovi indetto da Papa Francesco proprio sul rapporto fede e ragazzi.

«Dopo il Sinodo dei Vescovi indetto per ascoltare i giovani e per ricostruire una sintonia della Chiesa con le nuove generazioni, - si legge nella nota diffusa dai organizzatori - si propone una Summer School di studio e approfondimento sulla condizione giovanile, soprattutto nel suo rapporto con la domanda religiosa. L’obiettivo delle giornate è quello di favorire una conoscenza approfondita e documentata dei giovani e della loro spiritualità e cercare forme nuove di educazione, in grado di tenere insieme in maniera efficace cultura giovanile, ricerca di Dio ed esperienza ecclesiale. Scopo dell’iniziativa - concludono - è anche quello di individuare piste di rinnovamento del paradigma educativo dei giovani». La formula residenziale (che prevede un'iscrizione di 40 euro più un'offerta libera per il vitto e alloggio) si aprirà nel pomeriggio del 22 agosto con un primo momento di conoscenza per i partecipanti. I lavori entreranno nel vivo, venerdì 23 agosto, dalle 9.15 con l'intervento di Sara Alfieri, ricercatrice in psicologia, che analizzerà i dati del Rapporto Giovani dell'Istituto "Toniolo" con una relazione dal titolo «Millenials e Generazione Zeta». Nel pomeriggio, sempre Alfieri terrà il secondo modulo formativo «Giovani. Indizi di futuro» che aprirà il dibattito sul workshop «Quale futuro per questi giovani in Calabria» che sarà animato da sacerdoti e istituzioni pubbliche e scolastiche.

Il 24 agosto, Paola Bignardi, coordinatrice dell'Osservatorio Giovani dell'Istituto "Toniolo", sarà la seconda relatrice della Summer School soffermandosi su «Giovani, la fede, la Chiesa». Nel pomeriggio si terrà la presentazione dell'ultima Esortazione apostolica di papa Francesco a cura di monsignor Salvatore Santoro, rettore del Seminario arcivescovile "Pio XI" di Reggio Calabria - Bova.

Le conclusioni del 25 agosto saranno affidate ancora a Paola Bignardi con una relazione programmatica dal titolo «Verso un (necessario) cambio di impostazione educativa» che precederà la Santa Messa delle 16.30 con cui si chiuderà l'esperienza estiva destinata ai formatori dei ragazzi e promossa dall'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova. I termini ultimi per iscriversi è il 15 luglio.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative